Vazquez: “Dybala è carico per il Barcellona, tornare a giocare insieme? Magari. I nostri scherzi a Lafferty…”

Vazquez: “Dybala è carico per il Barcellona, tornare a giocare insieme? Magari. I nostri scherzi a Lafferty…”

L’ex fantasista rosanero racconta dell’amico Paulo e degli anni passati a Palermo, tra gol, scherzi e risate…

Commenta per primo!

A tutto Franco Vazquez.

Il fantasista argentino ed ex giocatore del Palermo, attualmente in forza al Siviglia, ha da poco affrontato il Barcellona di Leo Messi e ha voluto dare delle dritte all’amico Paulo Dybala, anche lui ex gioiello rosanero, in vista della sfida della sua Juventus proprio contro il club blaugrana. Di seguito alcune dichiarazioni del Mudo, rilasciate ai taccuini di Tuttosport.

Io e Paulo siamo grandi amici, ci sentiamo 2-3 volte a settimana ma parliamo di tutto, non solo di calcio. Sì, abbiamo accennato al Barça, l’ho sentito carico. Giocano sempre tanto la palla, ma senza Neymar hanno trovato l’equilibrio con un 4-4-2 solido: in attacco hanno perso qualcosa, però sono più compatti e la difesa è più protetta. Diciamo che è un Barcellona un pizzico più italiano. A inizio stagione è partito fortissimo. Paulo non è in forma? Nell’arco di una annata capitano periodi meno brillanti, come può succedere a chiunque di sbagliare due rigori. Gli regalerò un bel Lego, che è una delle nostre passioni comuni. Uno di quelli complicati da costruire.

I due a Palermo erano noti anche per i tanti scherzi: “Tra i raccontabili, direi quello a Lafferty. Intercettammo un pacco del suo sponsor, lo aprimmo di nascosto e sostituimmo le scarpe da calcio con un paio di scarponi da montagna. Non potete immaginare la sua faccia quando aprì la scatola… A quel punto siamo intervenuti Paulo ed io: ‘Con quelli devi giocare, non con le scarpe da calcio’. E poi tutti a ridere, compreso Lafferty.

E sul futuro Franco Vazquez dichiara: “Io di nuovo in Serie A? Mai dire mai. A Siviglia però si sta bene: gran club e giochiamo la Champions League. N’Zonzi? Non mi ha chiesto informazioni sulla Serie A anche perché Steven è sempre voluto restare qui. E’ un centrocampista forte: gran fisico e buoni piedi. Io e Dybala di nuovo insieme? Mi farebbe piacere, ma è difficilissimo. Paulo lo vedo anche in futuro alla Juventus, può diventare il simbolo del club: si sente amato e per lui è importante“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy