Troianiello: “Palermo mi è rimasta nel cuore, fa male vedere il Barbera deserto. Quando giocavo con Dybala…”

Troianiello: “Palermo mi è rimasta nel cuore, fa male vedere il Barbera deserto. Quando giocavo con Dybala…”

Le parole del doppio ex del big match di Serie B tra Palermo e Frosinone, Gennaro Troianiello, proprio in merito al suo vissuto nei due club in questione e alla sfida sul campo…

di Mediagol97

Parla Gennaro Troianiello.

Il doppio ex della sfida di oggi tra Palermo e Frosinone, valevole per il torneo di Serie B, è stato intervistato ai microfoni de Il Giornale di Sicilia. Nel corso dell’intervista, tanti i temi trattati dall’esterno campano in merito al big match del torneo cadetto, ma anche e soprattutto per ciò che concerne il suo vissuto nei due club in questione. Di seguito le sue dichiarazioni.

ROSANERO NEL CUORE –Negli ultimi anni ho fatto più figli, due, che gol. Palermo e Frosinone, in 90 minuti, segneranno più di me negli ultimi tempi. Oggi tiferò per tutte e due le squadre, ma Palermo mi è rimasta nel cuore“.

IL MIO PALERMO… –Senza mancare di rispetto a nessuno, il mio Palermo aveva qualità e quantità per fare tre squadre. C’era un attacco spaventoso, con BelottiDybalaHernandezLafferty e Vazquez. Fa male al cuore vedere il vostro stadio deserto, perché a Palermo si vive di calcio, ma con i risultati l’entusiasmo si riaccenderà“.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ultimos - 4 mesi fa

    Io tifo la città e la squadra, ma sicuramente non stimo un uomo come Zamparini. Per cui l’unico modo civile di protesta è quello di non andare allo stadio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-5345498 - 4 mesi fa

    Certi “tifosi” dimenticano che il Palermo non è Zamparini. Si tifa la maglia e la squadra, e non il proprietario o il presidente. È in partite come questa che il pubblico e uno stadio pieno possono fare la differenza. Ma i “tifosi” di oggi questo, evidentemente, non lo capiscono…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. sbt5 - 4 mesi fa

    Ho seri dubbi in merito.
    Mai più allo stadio finchè ci sarà il grande bugiardo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy