Terlizzi: “Coronado-Palermo? Il mio consiglio a Igor. Vi racconto il merito di Zamparini”

Terlizzi: “Coronado-Palermo? Il mio consiglio a Igor. Vi racconto il merito di Zamparini”

Le parole dell’ex difensore di Palermo e Trapani, Christian Terlizzi: “Coronado pronto per il grande salto, ma devono fargli capire che…”

1 Commento

Senza closing, ma con Maurizio Zamparini al comando, come avvenuto negli ultimi 15 anni, del resto.

L’imprenditore friulano ha rifiutato l’offerta d’acquisto della società da parte di Paul Baccaglini e adesso procederà con l’allestimento dell’organico in vista della prossima stagione coadiuvandosi con il direttore sportivo Fabio Lupo e il tecnico Bruno Tedino. Il primo innesto, salvo sorprese inattese, sarà quello di Igor Coronado, trequartista classe 1992 proveniente dal Trapani: nelle casse dei granata una cifra di poco superiore al milione di euro, per un calciatore voluto fortemente dall’ex allenatore del Pordenone.

“Coronado è venuto in Italia in punta di piedi e ha dimostrato di essere un grande calciatore – racconta Christian Terlizzi, intervistato da Mediagol.it in occasione dell’edizione 2017 della MiTO Cup -. Ha delle grandi qualità tecniche, devono solamente aiutarlo a fargli capire che non è arrivato, ma che ha tanto ancora da dimostrare. Perché nel calcio devi sempre dimostrare qualcosa: non puoi un anno bene e gli altri sotto tono“.

Terlizzi ha condiviso con Coronado l’esperienza biennale al club granata: “Lui ha giocato molto bene nella scorsa stagione (2015-16, ndr), mentre quest’anno (2016-17, ndr) ha fatto un campionato normale come il Trapani in generale, squadra che, fino a gennaio, ha lasciato a desiderare, poi si è ripresa aggrappandosi proprio a Coronado. Igor – prosegue il classe ’79, fondatore della scuola-calcio a Palermo, chiamata New Teamha fatto scattare la scintilla, ha rotto gli equilibri nella seconda parte della stagione. Io credo che lui sia pronto per il grande salto, l’unica cosa che devono fargli capire è che deve rimanere con la mentalità da calciatore umile di quando è arrivato in Italia. E’ un bravissimo ragazzo, un gran ragazzo, sempre a disposizione, si allena bene: credo che il Palermo possa rappresentare la scelta giusta“. Terlizzi si esprime poi su Zamparini, suo presidente ai tempi del Palermo: “Posso dire che io ho avuto Zamparini come presidente per tanti anni e ha fatto tanti sacrifici per costruire un grande Palermo. Se il Palermo ha militato in Serie A per diverse stagioni è merito suo, perché ha messo sempre mano al portafoglio, provando ad allestire sempre grandi squadre – sottolinea -. Poi le difficoltà economiche le stanno avendo tutti, e lui stesso non hai nascosto certe difficoltà. Zamparini vuole solo il bene del Palermo“.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. enzovinci121_177 - 3 settimane fa

    Terlizzi ora il popolino contestatore ne avra’ anche per te…..e’ una partita persa I palermitani sono bravi solo a criticare e a pretendere….poi nel calcio si sa la riconoscenza non esiste….Zampa cmq ha commesso I suoi errori …tecnici e di comunicazione…se molta gente e’ diventata diffidente e intollerante nei suoi confronti qualche motivazione di fondo ci sara’

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy