TACCHINARDI: “JUVE HA UNA DISCRIMINANTE”

TACCHINARDI: “JUVE HA UNA DISCRIMINANTE”

Momento complicato per la Juventus: al pareggio sul Sassuolo in campionato, è seguito il ko in Grecia con l’Olympiacos. Adesso per i bianconeri c’è il Palermo, che l’entusiasmo, invece.

Commenta per primo!

Momento complicato per la Juventus: al pareggio sul Sassuolo in campionato, è seguito il ko in Grecia con l’Olympiacos. Adesso per i bianconeri c’è il Palermo, che l’entusiasmo, invece lo ha riacquistato in virtù della vittoria contro il Cesena. In vista di questo match, sulla carta proibitivo, la redazione di Mediagol.it ha contattato in esclusiva l’ex centrocampista della Juve, Alessio Tacchinardi. “Conte e Allegri sono sicuramente due allenatori diversi. Allegri sta facendo un ottimo lavoro e non era facile subentrare a un martello come Conte. Però se pensiamo alle gare di campionato questa Juve ha fatto sempre bene tranne 20 minuti col Sassuolo – ha spiegato Tacchinardi a Mediagol.it -. E’ una squadra che ragiona di più rispetto a quella rabbiosa di Conte. Il problema resta l’Europa, ma in campionato Allegri sta facendo anche meglio di Conte. Bisogna vedere poi alla fine cosa succede. Oggi la squadra di Allegri ha più punti di quella di Conte, gioca un calcio diverso, ma sono convinto che l’impatto sia stato positivo. Non era semplice arrivare dopo un allenatore che dava elettricità e adrenalina come faceva Conte. La discriminante può essere Pirlo: se sarà in grande condizione questa squadra salirà di livello. Al momento mancano giocatori bravi nell’uno contro uno e lui può essere determinante. Comunque Allegri sta facendo un ottimo lavoro e per il Palermo non sarà semplice”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy