Sorrentino torna al Barbera: “Non dimenticherò mai Palermo e i palermitani!”

Sorrentino torna al Barbera: “Non dimenticherò mai Palermo e i palermitani!”

Sarà una domenica speciale: per Corini, che esordirà al Barbera da allenatore dei rosa, e per Stefano Sorrentino, che tornerà per la prima volta al Barbera da avversario. Le parole del portiere del Chievo.

Commenta per primo!

Per novanta minuti si congeleranno tutte le emozioni. Durante una partita così importante, come Palermo-Chievo della 16esima giornata del campionato di Serie A, non ci sarà tempo per pensare al passato.

Magari prima del fischio d’inizio (quando i tifosi rosanero riserveranno un’accoglienza speciale all’ex portiere) e al termine delle ostilità. Ma durante il pensiero di tutti i protagonisti sarà incentrato sul campo e su cosa avverrà tra i rosa e i clivensi.

“I sentimenti in certe occasioni bisogna anche metterli da parte“, ha avvisato Stefano Sorrentino che tra quattro giorni tornerà al Renzo Barbera per la prima volta da avversario. Ha lasciato i siciliani a fine contratto a giugno scorso, annunciando l’addio nella sala stampa dello stadio a cui è particolarmente affezionato (sopra il video). “Sarò felice di rivedere tanta bella gente. Sono molto felice di ritornare al Barbera. È uno stadio in cui ho dato tanto e ricevuto tantissimo. I sentimenti, e mi ripeto, dovranno valere però fino ad un certo punto. Ora sono il portiere del Chievo”, le parole dell’estremo difensore originario di Cava de’ Tirreni attraverso le colonne de ‘L’Arena‘.

“Non dimenticherò mai Palermo e i palermitani, ma per 95’ assolutamente, 90 più recupero, occorre rimanere concentrati sui gialloblu. Anche perché sarà una gara importantissima per il Chievo. Voglio a tutti i costi il successo”, ha ribadito il concetto il classe ’79 che indica anche la via da seguire. “Dobbiamo trasformare il nostro grande lavoro settimanale in punti. Quella di domenica può essere una grande occasione. La classifica impone ancora di correre per avvicinare la salvezza. Anche se sul tema voglio essere molto chiaro: non dobbiamo fare la corsa su nessuno. Dobbiamo pensare solo a noi stessi”. Dalla parte opposta ci sarà quell’Eugenio Corini incrociato appena ai tempi del Chievo (stagione 2012-13). “Siamo stati insieme per pochi mesi qui in gialloblù. Il passato però non conta. Domenica sarà una partita vera. E come sempre conteranno solamente i punti”, ha concluso Sorrentino.

Corini verso Palermo-Chievo: “Vorrei essere un tutt’uno con la gente rosanero”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy