Sorrentino sr: “Stefano voleva fare l’attaccante. Sua fortuna è stata passare dalla Juventus al Torino”

Sorrentino sr: “Stefano voleva fare l’attaccante. Sua fortuna è stata passare dalla Juventus al Torino”

In un’intervista rilasciata ai microfoni di Gianlucadimarzio.com, il padre di Stefano Sorrentino, Roberto, ha raccontato qualche curiosità sul figlio, capitano del Palermo. “E’ sempre stato un.

Commenta per primo!

In un’intervista rilasciata ai microfoni di Gianlucadimarzio.com, il padre di Stefano Sorrentino, Roberto, ha raccontato qualche curiosità sul figlio, capitano del Palermo. “E’ sempre stato un bambino tranquillo. All’opposto dell’altro fratello che invece è piuttosto vivace. Stava per i fatti suoi. Quando iniziò a giocare a calcio c’erano quei momenti in cui veniva utilizzato poco. Gli allenatori mi dicevano ‘Mah, è senza carattere. Sembra che non gliene freghi nulla se gioca o non gioca’. Lui compensava questa delusione col silenzio, per poi esplodere nei momenti importanti – ha detto Roberto Sorrentino -. E’ chiaro che qualche consiglio glielo davo. Mi sono ritrovato a fare il portiere perché ero il più piccolo, mingherlino e portavo anche il pallone. Stefano voleva fare l’attaccante e ora fa il portiere, l’altro figlio (Ivano) voleva fare il portiere e fa l’attaccante. Le qualità vengono fuori. Stefano ha fatto strada da solo, e l’esperienza all’estero è stata determinante. Ma la sua fortuna è stata che dalla Juventus è andato al Torino. Lì si coltivava il prodotto locale, c’era un altro tipo di mentalità rispetto ai bianconeri e lui è l’emblema di questa scelta”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy