Sorrentino: “Serie A bella e imprevedibile, nessuno puntava su di noi. Rigoni non convocato da Conte? Dico la mia”

Sorrentino: “Serie A bella e imprevedibile, nessuno puntava su di noi. Rigoni non convocato da Conte? Dico la mia”

“Sarà un campionato più bello. In assoluto la Juve sembra ancora irraggiungibile, dunque da scudetto”. Così Stefano Sorrentino, intervistato dal Corriere dello Sport. L’estremo.

Commenta per primo!

“Sarà un campionato più bello. In assoluto la Juve sembra ancora irraggiungibile, dunque da scudetto”. Così Stefano Sorrentino, intervistato dal Corriere dello Sport. L’estremo difensore del Palermo, capitano e leader all’interno dello spogliatoio, si è espresso in vista della prossima stagione. Ma non solo. “L’anno scorso, abbiamo detto la nostra. Non penso che nessuno puntasse su di noi. Ad un certo punto eravamo quelli che giocavano meglio in casa e fuori. Alla stessa ora di oggi, nel 2014, ci davano per spacciati in B. Invece abbiamo conquistato 49 punti e questo fa capire quanto la stagione sia difficile e imprevedibile – ha dichiarato Sorrentino -. Nessuno si aspettava il crollo di Milan e Inter o quello della Roma. Nessuno i tanti punti dell’Empoli o la retrocessione del Cagliari. Altro che campionato brutto, a me pare lungo e bello. Per noi la salvezza è tutto. Per costruire una casa, si parte dalle fondamenta non dal tetto. L’uscita di Rigoni su Conte? Vedere un ct come Conte che non convoca in nazionale un centrocampista da nove gol appare strano”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy