SORRENTINO: “In Italia servono meno stranieri”

SORRENTINO: “In Italia servono meno stranieri”

Attraverso le colonne del Corriere dello Sport, Stefano Sorrentino ha parlato delle sue esperienze all’estero e delle differenze con il calcio italiano. “Mentalità, progetti lunghi,.

Commenta per primo!

Attraverso le colonne del Corriere dello Sport, Stefano Sorrentino ha parlato delle sue esperienze all’estero e delle differenze con il calcio italiano. “Mentalità, progetti lunghi, tranquillità. E nelle prime difficoltà non scoppia il caos come da noi. In Spagna ho giocato contro il Barcellona, contro il Real, contro Messi: e la sera prima ho dormito tranquillamente a casa mia – ha spiegato il numero uno rosanero -. Come può ripartire il nostro pallone? Meno stranieri. Nulla contro di loro, per carità, ma tolgono spazio ai nostri vivai, al futuro. Bisognerebbe tornare a un numero limitato, o comunque non più del 50 per cento per squadra. Altrimenti il sistema farà sempre fatica”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy