Serie A: solo quattro stadi pronti per l’Occhio di falco. C’è anche il Renzo Barbera

Serie A: solo quattro stadi pronti per l’Occhio di falco. C’è anche il Renzo Barbera

Riflettori puntati sull’Hawk-Eye (Occhio di falco), il sistema che controllerà le porte degli impianti sportivi del prossimo campionato di Serie A, per il Corriere dello Sport. Dei sedici.

Commenta per primo!

Riflettori puntati sull’Hawk-Eye (Occhio di falco), il sistema che controllerà le porte degli impianti sportivi del prossimo campionato di Serie A, per il Corriere dello Sport. Dei sedici stadi che avranno la copertura completa per evitare i gol fantasma, soltanto quattro aspettano solo gli ispettori di Zurigo per la verifica sul funzionamento e gli standard voluti dal Governo del calcio mondiale. E tra questi anche il Renzo Barbera di Palermo (oltre San Siro di Inter e Milan, Juventus Stadium e il Castellani di Empoli). Mancano ancora una trentina di giorni alla scadenza del primo step (test obbligatori della Fifa); l’Occhio di falco dovrebbe debuttare in Italia al Mapei Stadium di Reggio Emilia in occasione del Trofeo Tim in programma il 12 agosto (la Lega vorrebbe che fosse pure il ‘media-day’ per la presentazione dell’Hawk-Eye), nonostante la ‘casa’ del Sassuolo sia fra quelli più indietro da un punto di vista di tecnologia sul ‘gol-non gol’. “Coperte cinque squadre del campionato, presto dovrebbero terminare i lavori anche negli altri stadi (la Lega punta al 90% di copertura entro fine luglio)”, conclude il quotidiano sportivo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy