Sensibile-Mediagol:”Gnahoré-Napoli? Eddy ti do un consiglio. Un polacco mi ha impressionato. La Gumina…”

Sensibile-Mediagol:”Gnahoré-Napoli? Eddy ti do un consiglio. Un polacco mi ha impressionato. La Gumina…”

L’intervista esclusiva realizzata dalla redazione di Mediagol.it all’ex direttore sportivo di Novara e Sampdoria con un trascorso anche in rosanero, Pasquale Sensibile

Quattro gol in campionato e potenzialità, sia fisiche che tecniche, di assoluto rilievo mostrate sul terreno di gioco seppur non sempre con l’auspicata continuità.

Eddy Gnahoré, centrocampista classe 93, match-winner della sfida d’alta quota tra Palermo e Frosinone, ha impressionato non poco l’ex direttore sportivo del Novara, Pasquale Sensibile, intervistato in esclusiva ai microfoni della redazione di Mediagol.it.

“Gnahorè? Avevo definito Eddy il miglior acquisto di Lupo, mi era stato segnalato quando giocava alla Carrarese. Siamo di fronte a un giocatore che può fare 2 step in avanti, se il Palermo dovesse vincere il campionato secondo me, se io fossi il suo agente, gli consiglierei di atterrare sul pianeta serie A rimanendo a Palermo in modo tale da rendere meno traumatico l’impatto con la massima serie. Possiede doti tecniche e atletiche di assoluto rilievo.

Certo è che giocatori come lui non passano inosservati e c’è anche da considerare che il Napoli in questi ultimi anni con i giocatori giovani ha sempre avuto grande coraggio, quindi non escluderei il fatto che il Napoli possa esercitare il suo diritto di recompra in futuro.

I tre polacchi? Li ho seguiti molto e credo che Dawidowicz sia un profilo molto interessante, un giocatore che si dispone in campo in modo molto attento e meticoloso, cura i dettagli, si mostra molto intelligente e duttile tatticamente ed è sempre molto partecipe durante la manovra. Credo che abbia le basi che serviranno per incrementare il suo livello, è un giocatore che può migliorare e quindi rischierei e lo riscatterei dal Benfica anche a costo di compiere un investimento importante.

La Gumina è un giocatore che mi piace molto, per caratteristiche credo sia un calciatore che possa essere il profilo giusto per sollevare un po’ da una parte di lavoro Nestorovski. Nino è abile ad attaccare la profondità ed a creare spazi nel cuore delle linee difensive avversarie.

Non è una cosa molto comune ma in serie B, se ci sono delle qualità, come nel caso di La Gumina, bisogna anche avere il coraggio di puntare su giocatori giovani mettendo in contro che possono avere anche qualche passaggio a vuoto. Credo che sia giusto insistere fino a quando i risultati saranno accettabili, credo che l’equilibrio e la saggezza tattica di Tedino siano il requisito migliore per gestire questa squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per mediagol // fine configurazione per mediagol