Schillaci: “Volevo chiudere carriera a Palermo”

Schillaci: “Volevo chiudere carriera a Palermo”

Intervistato da ‘La Repubblica’, Totò Schillaci ha ricordato quel suo ritorno alla Favorita per l’amichevole Palermo-Juventus del ’90. “Giocare alla Favorita era uno dei miei sogni da bambino,.

Commenta per primo!

Intervistato da ‘La Repubblica‘, Totò Schillaci ha ricordato quel suo ritorno alla Favorita per l’amichevole Palermo-Juventus del ’90. “Giocare alla Favorita era uno dei miei sogni da bambino, quando il nostro stadio al massimo era fatto da due pietre per segnare le porte e basta – ha detto l’ex attaccante dei bianconeri -. In quella partita l’emozione fu grandissima, lo stadio mi sembrava piccolo piccolo e fu indimenticabile giocare davanti ai miei concittadini, per lo più tifosi della Juventus, con la maglia bianconera addosso. A Palermo avrei voluto chiudere la carriera, purtroppo non è stato possibile”.

“Accettare di giocare a Palermo anche gratis? Lo proposi, perché volevo smettere davanti al pubblico della mia città. Ma non se ne fece nulla. Il presidente era Ferrara, di fatto non ne parlammo mai. Giocare nel Palermo è l’unica cosa che mi è mancata. Il rosanero l’ho sfiorato solo quando giocavo nell’Amat: il Palermo mi voleva, ma il presidente iniziò a tirare sul prezzo perché voleva guadagnare dalla mia cessione. Poi l’affare saltò. Ma credo molto nel destino e a fine carriera mi sono reso conto che forse è stato meglio così”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy