Schelotto: “Lasciato il Palermo perché inizialmente mi avevano detto che…”

Schelotto: “Lasciato il Palermo perché inizialmente mi avevano detto che…”

Le parole dell’attuale tecnico del Boca Juniors.

1 Commento

Il regolamento non mente, Zamparini non ha di certo rimediato una brillante figura affrontando il Schelotto. Il tecnico argentino non sarebbe diventato ufficialmente allenatore del Palermo se non fossero trascorsi altri quindici mesi, in cui il mister di La Plata avrebbe dovuto frequentare tre corsi a Coverciano (qui i dettagli).

“Che esperienza è stata quella al Palermo? Beh, mi aspettavo di rimanere di più in Italia (ride, ndr). Sono state delle settimane intense, ma brevi perché l’UEFA non mi ha riconosciuto il tesserino da allenatore, ha detto l’attuale tecnico del Boca Juniors ai media argentini. “All’inizio a me e mio fratello avevano detto che erano necessari tre anni di esperienza da tecnico di una Prima Squadra e noi, di fatto, ne avevamo conseguiti tre e mezzo sulla panchina del Lanus. Poi le carte in tavola sono cambiate”.

PALERMO: L’ULTIMO TANGO DI SCHELOTTO E LE SORPRESE IN SERBO

La decisione – “L’abbiamo presa una notte, era domenica (8 febbraio, ndr) e la comunicammo un giorno dopo alla società rosanero. Qui in Argentina lo seppero prima che il Boca Juniors giocasse contro il San Lorenzo de Almagro in Supercoppa”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. VitoChimenti - 2 anni fa

    talvolta capita affrontando il italiano

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy