Schelotto: da Gilardino a Tevez, Guillermo torna nella “sua” squadra. Zamparini lo aveva anticipato…

Schelotto: da Gilardino a Tevez, Guillermo torna nella “sua” squadra. Zamparini lo aveva anticipato…

L’argentino torna al Boca Juniors.

Commenta per primo!

Dal Palermo al Boca Juniors. Appena venti giorni fa, Guillermo Barros Schelotto lasciava la Sicilia con la scusa del patentino europeo che non gli era stato rilasciato e che lo costringeva a non poter figurare; ieri è stato ufficializzato come nuovo allenatore della squadra più titolata d’Argentina, di cui lui era stato una bandiera. Zamparini – sottolinea l’edizione odierna del ‘CdS‘ – lo aveva anticipato, l’addio del Mellizo, che il presidente aveva scelto per rilanciare i rosanero dopo la rottura con Ballardini, era dovuto solo in parte ai problemi burocratici che limitavano il suo lavoro; in realtà, Schelotto sapeva che il Boca poteva cambiare guida tecnica e che lui era uno dei papabili per sedere su quella panchina.

Schelotto: “Da adesso testa solo al Boca. Ho sempre dato tutto me stesso in ogni esperienza, anche a Palermo”

Dopo aver lavorato con Gilardino e Vazquez, Schelotto diviene così l’allenatore di Carlitos Tevez, con cui ha giocato quand’era ancora in attività, e debutterà contro il Racing in Copa Libertadores. Il suo tesseramento rosanero si rivelò impossibile perché le norme Uefa prevedono almeno 5 anni da prima guida in un altro Paese (dove non sono previsti corsi per diventare allenatore) per ottenere lo status di tecnico. E Schelotto era fermo a 3 anni e mezzo.

PALERMO: L’ULTIMO TANGO DI SCHELOTTO E LE SORPRESE IN SERBO

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy