Sabatini: “Sto soffrendo a star fermo, aspetto proposte. Con Zamparini avevo un progetto”

Sabatini: “Sto soffrendo a star fermo, aspetto proposte. Con Zamparini avevo un progetto”

L’ex direttore sportivo di Palermo e Roma confessa: “Aspetto che qualcuno mi cerchi per ricominciare a lavorare”.

1 Commento

Sabatini

Il 7 ottobre scorso ha rassegnato le dimissioni e risolto il contratto che lo legava alla Roma.

Walter Sabatini è uscito di scena e ha fatto spazio al suo allievo storico, Frederic Massara. Da allora il dirigente di Marsciano è… fermo. Sigarette (tante), partite viste (forse più delle sigarette) e un aggiornamento tale che induce a pensare che presto tornerà in sella. 61 anni compiuti a maggio scorso e non sentirli. “Come me la passo? Sto soffrendo. Paralisi totale – racconta al Resto del Carlino -. La Roma non è un pezzo della mia vita: è tutta la mia vita. Certo aspetto che mi cerchino per ricominciare soprattutto perché dal primo mattino vivo solo d lavoro, il resto dell’esistenza è solo un corollario. Non sono capace di sbarcare il lunario. Ho bisogno di essere occupato. La mia privata? Soprattutto interiore, ma tutto dipende dal lavoro, ho un’esistenza rilevante ma riservata, non partecipo a eventi, non rilascio interviste”.

In queste settimane, la tifoseria del Palermo (club in cui Sabatini ha lavorato per più di due anni) si è interrogata su un probabile – e clamoroso – ritorno del dirigente di Marsciano date la dimissioni di Faggiano. Per sostituire quest’ultimo, però, Zamparini ha preferito puntare su Dario Simic che non è provvisto di patentito da ds, però si occuperà del mercato del Palermo. A proposito di Zamparini, ecco come ne parla Sabatini… (CLICCA QUI)

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fabryrosanero - 10 mesi fa

    Torna…sta casa aspetta te

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy