Rispoli: “Non importa com’è andato il mercato, ora pensiamo a battere il Crotone”

Rispoli: “Non importa com’è andato il mercato, ora pensiamo a battere il Crotone”

L’intervista al terzino e leader del Palermo, Andrea Rispoli: “A fine anno tireremo le somme. Negli allenamenti tutti noi dimostriamo sacrificio, ci mettiamo tutti a disposizione dell’allenatore”.

Commenta per primo!

Due finali. Le speranze salvezza dei rosanero passano dai prossimi due match: Palermo-Crotone e Palermo-Atalanta.

Doppio turno casalingo da sfruttare al meglio per evitare la condanna alle idi di febbraio.

“In questo momento non dobbiamo pensare a com’è andato il mercato, ma a quelli che siamo oggi. Dobbiamo andare a mille tutti insieme – ha detto Andrea Rispoli ospite della trasmissione ‘Casa Minutella‘ -. Adesso dobbiamo evitare di pensare a chi non è arrivato, ma solamente a quelli che siamo: il nostro pensiero va interamente al risultato: sappiamo di dover vincere per recuperare lo svantaggio che abbiamo sull’Empoli. A fine anno tireremo le somme. Negli allenamenti tutti noi dimostriamo sacrificio, ci mettiamo tutti a disposizione dell’allenatore. I risultati fin qui non sono stati buoni, ma ci hanno anche sorpreso perché il nostro impegno non è mai mancato“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy