Rispoli ci ride su: “Il cappellino di Iachini? Secondo me ci dorme anche. Una volta Foggia glielo tolse…”

Rispoli ci ride su: “Il cappellino di Iachini? Secondo me ci dorme anche. Una volta Foggia glielo tolse…”

L’intervista al terzino e leader del Palermo, Andrea Rispoli: “Il suo cappellino? Secondo me, ci dorme anche (ride, ndr). Una volta riuscì a toglierglielo Pasquale Foggia, quando abbiamo conseguito la promozione in Serie A coi blucerchiati”.

Commenta per primo!

“Sappiamo di avere un’importante responsabilità perché siamo degli esempi per i ragazzini”.

E’ la consapevolezza di Andrea Rispoli, terzino del Palermo, che si è raccontato quest’oggi nel corso della trasmissione Casa Minutella in onda su Trm.

“L’allenatore che non dimenticherò mai nella mia carriera? Iachini. Ho condiviso con lui diverse esperienze, anche alla Sampdoria. E’ lui che mi ha cercato nel 2015 e mi ha voluto a Palermo. Il suo cappellino? Secondo me, ci dorme anche (ride, ndr). Una volta – racconta – riuscì a toglierglielo Pasquale Foggia, quando abbiamo conseguito la promozione in Serie A coi blucerchiati“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy