Rinaudo: “Moreo il nuovo Mandzukic? Con le debite proporzioni, non è un bomber. Si innamorerà di Palermo, ecco dove può giocare…”

Rinaudo: “Moreo il nuovo Mandzukic? Con le debite proporzioni, non è un bomber. Si innamorerà di Palermo, ecco dove può giocare…”

Le parole dell’attuale responsabile dell’area tecnica del Venezia, nonché ex difensore centrale rosanero, Leandro Rinaudo, in merito al neo acquisto del Palermo arrivato proprio dai lagunari, Stefano Moreo…

La parola a Leandro Rinaudo.

(Perinetti-Mediagol: “Tutto su Moreo, lo presi a cifre irrisorie. Palermo-Galabinov? Vi spiego. Mia idea su Lupo-Tedino, Zamparini e Cascio…”)

L’attuale responsabile dell’area tecnica del Venezia, durante un’intervista rilasciata ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, ha parlato delle caratteristiche fisiche e tecniche di Stefano Moreo, del paragone con il bomber croato della Juventus, Mario Mandzukic, e dei suoi possibili impieghi in maglia rosanero. Proprio l’ex difensore centrale del Palermo, ha condotto assieme al direttore sportivo del club di Viale del Fante, Fabio Lupo, la trattativa per condurre in Sicilia l’attaccante milanese classe 1993. Di seguito alcune dichiarazioni del dirigente dei lagunari, anche in merito all’impegno che il neo numero 9 rosanero metterà in campo sotto la guida del tecnico Bruno Tedino.

(Moreo ha le idee chiare: “Voglio aiutare il Palermo a tornare in A, ho preso la 9 e mi ispiro a Mandzukic. Tedino? Felice che mi abbia cercato…”)

Palermo è una piazza esigente, ma si troverà bene: lui è un generoso. L’impatto forse lo stordirà, è introverso e ha sempre vissuto al Nord, ma s’innamorerà presto di città e palermitani. Lui è un attaccante moderno, molto duttile. Nonostante il fisico imponente, ha tecnica e grandissime doti atletiche. Moreo può giocare sia da attaccante centrale che a supporto della prima punta, l’anno scorso, in Serie C, in qualche gara ha giocato addirittura esterno della mediana a 5“.

E il paragone con l’attaccante bianconero, Mario Mandzukic?: “Con le debite proporzioni. Non è un bomber, almeno finora non ha mai segnato tanto, però si fa apprezzare sacrificandosi molto. Tedino lo conosce molto bene, l’ha voluto e quindi saprà come valorizzarlo. Tutte le squadre della fascia alta si rinforzeranno. Il Palermo è buona squadra, ma deve stare attento. Nulla ancora è deciso”.

(Rinaudo-Mediagol: “I retroscena dell’affare Moreo e le doti di Stefano. Inzaghi non voleva cederlo, bravo il Palermo. Lupo? Zamparini lo rispetta molto…”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy