Rigoni a Conte: “Mi hai trascurato. Attendevo la convocazione in Nazionale. Rispetto tue scelte, ma non puoi ignorarmi”

Rigoni a Conte: “Mi hai trascurato. Attendevo la convocazione in Nazionale. Rispetto tue scelte, ma non puoi ignorarmi”

Polemico? Forse. Ma è difficile dar torto a Luca Rigoni. Il centrocampista del Palermo, intervistato dal Corriere dello Sport, analizza a fondo la scelta di Conte di non convocarlo in.

Commenta per primo!

Polemico? Forse. Ma è difficile dar torto a Luca Rigoni. Il centrocampista del Palermo, intervistato dal Corriere dello Sport, analizza a fondo la scelta di Conte di non convocarlo in Nazionale. “Trascurato è la parola giusta? Sì. I numeri erano dalla mia parte, il ct ha chiamato altri. Ho la coscienza di avere disputato il campionato più bello della mia carriera, spero di ripetermi, così dovrà convocarmi per forza – dice l’ex Chievo -. Ce l’ho con Conte? In un certo senso la risposta è affermativa. Ero quasi sicuro dello stage. Ognuno ha le sue vedute, le rispetto, ma la realtà non si può ignorare. Impossibile che non mi veda. Farò di tutto per costringerlo a suon di comportamenti brillanti. Non ci siamo mai guardati negli occhi, nessuna parola. Però mi mancano solo due partite per tagliare il traguardo delle 200 presenze in A, non può non conoscermi … Comunque, apprezzi la mia sincerità e la mia voglia di azzurro”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy