Quaison: “Prendere in giro miei compagni italiani? Non fa parte del mio stile. Sul ‘biscotto’ tra Svezia e Portogallo…”

Quaison: “Prendere in giro miei compagni italiani? Non fa parte del mio stile. Sul ‘biscotto’ tra Svezia e Portogallo…”

Campione d’Europa Under-21. Riconoscimento meritato per Robin Quaison che a 21 anni si ritrova a vincere il primo trofeo importante della sua carriera. “Non ci credo ancora, è una sensazione.

Commenta per primo!

Campione d’Europa Under-21. Riconoscimento meritato per Robin Quaison che a 21 anni si ritrova a vincere il primo trofeo importante della sua carriera. “Non ci credo ancora, è una sensazione bellissima”, dice a fine gara. “Se adesso prenderò in giro scherzosamente i miei compagni italiani? No, non fa parte del mio stile (sorride, ndr). Ho seguito un po’ il caos che i media italiani hanno fatto rimbalzare su un presunto ‘biscotto’ tra la Svezia e il Portogallo nella fase a gironi, ma preferisco non commentare – spiega da quanto evidenziato da Mediagol.it -. Il calcio è fatto per divertirsi, non è bello polemizzare. Adesso festeggiamo la nostra vittoria. Poi, dopo le vacanze, resetteremo tutto e ci concentreremo sulla prossima stagione. Sarà interessante e divertente vedere dove potremo arrivare“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy