Quaison: “Palermo, adesso si volta pagina. Rinnovo? Devo parlare con la società. Ecco i nuovi senatori”

Le parole dell’esterno svedese. In queste ore lascerà la sede del ritiro del Palermo per raggiungere la sua Nazionale: giocherà le Olimpiadi a Rio.

1 Commento

Gli allenamenti a Bad Kleinkirchheim si fermano qui per Robin Quaison. Lo svedese lascerà il ritiro per aggregarsi al gruppo di Ericsson per disputare il torneo di calcio ai Giochi della XXXI Olimpiade.

Volerà per Rio nelle prossime ore e, dovesse arrivare fino in fondo con la sua Selezione, starebbe via fino al 20 di agosto (vigilia della prima giornata del campionato di Serie A).

Calciomercato Palermo: i quattro nomi di Faggiano. La novità è Faragò, torna di moda Viviani?

Nei giorni scorsi Zamparini ha smentito una chiusura imminente con l’Atalanta per la cessione del classe ’93 (sembra che i discorsi tra i due club fossero stati avviati da Foschi, ormai ex dirigente rosanero), anzi se proprio si dovrà vendere l’ex AIK Solna, lo si farà dopo l’Olimpiade, a rinnovo già sottoscritto e non a una diretta concorrente come la formazione bergamasca. Questo si deduce dal pensiero espresso dal patron friulano.

Intanto torna a parlare lo stesso esterno per metà scandinavo e per metà ghanese. “Sul rinnovo non ho ancora parlato con la società – ha affermato Quaison al Giornale di Sicilia -, io comunque lotterò sempre in campo. Senza pensare al contratto”. Il classe ’93 torna su quella che è stata la stagione scorsa e ammette come sia stato difficile cambiare guida tecnica ogni tre settimane. L’unione fa comunque la forza e adesso si guarda avanti, in attesa che il mercato possa colmare quelle lacune presenti in organico. Quaison parla come se davvero a fine mercato si dovesse ritrovare ancora la maglia del Palermo. Ipotesi non proprio remota, contrariamente a quelle che erano state le indiscrezioni filtrate nei giorni scorsi. E da calciatore rosanero individua i nuovi senatori dello spogliatoio. “Secondo me, sono Andelkovic e Vitiello e Morganella che è al Palermo da otto anni”. Quindi un appello ai tifosi: “Vorrei vedere tutte le partite come Palermo-Verona, sia per il pubblico che per l’unità della squadra“, il monito di Quaison che, tuttavia, per quest’anno spera di poter ottenere la salvezza qualche giornata prima dell’ultima disponibile. “Sì, adesso si volta pagina, daremo il massimo“.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Amedeo Portanova - 2 mesi fa

    Minc*ia senatori!!!
    Ahahahah

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy