Quaison: “Ho capito subito che ci saremmo salvati. A Palermo sto bene, adoro anche il traffico”

Quaison: “Ho capito subito che ci saremmo salvati. A Palermo sto bene, adoro anche il traffico”

“Mi aspettavo un Palermo rivelazione o temevo di dover lottare per la salvezza? Se mi fossi spaventato non sarei venuto. Invece ho capito subito che la squadra aveva qualità, che ci saremmo.

Commenta per primo!

“Mi aspettavo un Palermo rivelazione o temevo di dover lottare per la salvezza? Se mi fossi spaventato non sarei venuto. Invece ho capito subito che la squadra aveva qualità, che ci saremmo salvati, e avremmo fatto meglio di quanto si pensava”. Lo ha detto Robin Quaison al Corriere dello Sport. Il trequartista del Palermo, a margine dell’intervista, ha parlato della sua vita fuori dal rettangolo di gioco. “Vivo solo, anche se a Palermo ho fatto tante amicizie e sono contentissimo del clima e del cibo. Ho la macchina ed il traffico mi diverte – ha dichiarato Quaison -, con tutti quei clacson che suonano e la gente che s’infila. Dormo molto, a volte mi annoio ma è il mio lavoro. Se uno sceglie di fare il calciatore, sa che andrà così. Sono giovane, avrò tempo per pensare ad altre cose”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy