Puscas: “Voglio entrare nella storia della Romania, vi racconto i miei idoli. Futuro? Sono laureato…”

Puscas: “Voglio entrare nella storia della Romania, vi racconto i miei idoli. Futuro? Sono laureato…”

L’attaccante rumeno del club rosanero, George Puscas, si racconta tra passato, presente e futuro

George Puscas si racconta.

Nel corso di un’intervista concessa a La Gazzetta dello Sport, l’attaccante rumeno del club rosanero ha parlato dei propri obiettivi da perseguire non soltanto con la maglia del Palermo ma anche con quella della propria Nazionale d’appartenenza, soffermandosi anche sui propri idoli giovanili a livello calcistico e sul proprio futuro non soltanto all’interno del campo di gioco. Di seguito un estratto delle dichiarazioni rilasciate dal centravanti ex Inter, Benevento e Novara in merito a questi temi.

Puskas (Ferenc, ndr.) è stato un mito per l’Ungheria. Voglio diventare importante per la Romania, entrando nella storia, come abbiamo fatto adesso con la prima qualificazione ad un Europeo Under 21I miei idoli? Fernando Torres e Deco da bambino, poi IbrahimovicSe sono laureato? Sì, mi sono laureato in Economia Aziendale, ho fatto per tre anni avanti e indietro dalla Romania, sto finendo il secondo anno del master. Futuro? Prima diventare un giocatore di livello, poi, avendo la laurea, posso dipendere da me“.

(Puscas: “Dieci gol lo scorso anno? Quest’anno li supero. Ecco cosa faccio nel tempo libero…”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy