Pres. Estudiantes, Veron: “Guido Carrillo? Non è vero che l’ho già venduto al Porto. Il Palermo…”

Pres. Estudiantes, Veron: “Guido Carrillo? Non è vero che l’ho già venduto al Porto. Il Palermo…”

La missione in Sud-America di Manuel Gerolin ha un solo scopo: trovare un valido attaccante che possa colmare il vuoto creato dalla cessione di Paulo Dybala. Una volta riscontrate le pretese.

Commenta per primo!

La missione in Sud-America di Manuel Gerolin ha un solo scopo: trovare un valido attaccante che possa colmare il vuoto creato dalla cessione di Paulo Dybala. Una volta riscontrate le pretese economiche di alcuni club, il nuovo direttore sportivo del Palermo ha deciso di mantenere calde più piste, in modo tale da non rimanere con un pugno di mosche in mano alla vigilia della stagione 2015-16. Priorità ha chiaramente l’ingaggio di Jonathan Calleri, centravanti classe ’93 del Boca Juniors, giocatore per cui gli Xeneizes chiedono almeno nove-dieci milioni di euro (nonostante le ultime dichiarazioni del presidente Angelici). Tuttavia, non è definitivamente tramontata l’ipotesi Guido Carrillo, forte punta dell’Estudiantes che ha catalizzato su di sé l’attenzione di diversi club europei. A mantenere vivo ogni discorso ci pensa il presidente del club di La Plata, l’ex conoscenza del calcio italiano, Juan Sebastian Veron. “Leggo sui giornali che Guido sarebbe già un calciatore del Porto. Fin qui posso assicurare che non vi è nulla di concreto coi lusitani – asserisce Veron -. A farsi avanti sono state diverse società, tra queste ci sono anche Marsiglia e Palermo. Da ora in poi può accadere di tutto. Adesso Guido attende di acquisire la cittadinanza comunitaria per facilitare il suo passaggio in Europa – aggiunge -. La certezza è che Carrillo non è ancora venduto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy