Pisa, Lucchesi: “Lores Varela come Lapadula, in Serie A lo stanno seguendo. Il Palermo…”

Pisa, Lucchesi: “Lores Varela come Lapadula, in Serie A lo stanno seguendo. Il Palermo…”

L’intervista al direttore generale del Pisa, Fabrizio Lucchesi: “Oggi Lores Varela si è ritrovato, ha bisogno di continuità ma la sta trovando e c’è già qualche richiesta”.

Commenta per primo!

Il direttore generale del Pisa, Fabrizio Lucchesi, è stato intervistato ai microfoni di TuttoMercatoWeb.

Fra i temi trattati dal dirigente originario di Empoli anche l’exploit di Ignacio Lores Varela, grande protagonista con la maglia dei toscani in Serie B e con un passato anche fra le fila del Palermo.

“Il Milan ha preso Lapadula dal Pescara. Chi del Pisa può fare lo stesso percorso? Senza alcun dubbio Lores Varela. Era arrivato da giovane come una stella, il Palermo fece un’operazione milionaria ma come succede a volte il ragazzo ha avuto un’involuzione – ha dichiarato Lucchesi -. Oggi si è ritrovato, ha bisogno di continuità ma la sta trovando e c’è già qualche richiesta. Sono contento che le squadre di A guardino in B, in modo che i soldi restino nel circuito italiano. Ci sono sei-sette squadre che lo stanno seguendo. Due-tre di A e quattro-cinque di B. Ma gennaio è ancora troppo lontano”.

Serie A – “Apparentemente il campionato è più livellato. Appena la Juventus ritroverà Dybala e qualche altro rifarà largo e cambierà poco se vincerà il campionato con dieci o quindici punti. Sono contento per Montella e anche per il campionato di Spalletti a Roma.mil Napoli invece non riesce a trasformarsi da ipotetica pretendente a pretendente. E poi ci sono quattro squadre che si contenderanno gli ultimi tre posti: Crotone, Palermo, Pescara ed Empoli. Il Crotone ha fatto un lavoro intelligente, ha capito che se fa investimenti milionari rischia di retrocedere lo stesso e così ha dato continuità al lavoro dello scorso anno e se retrocede lo fa con i soldi di tasca e può pianificare cinque o sei anni di serie B”.

Serie B – “È un campionato molto equilibrato, se vinci tre partite vai ai playoff e se ne perdi altrettante finisci nelle zone basse. Da ora a dicembre avremo un’idea sui valori. Su tutte c’è una squadra che fa un campionato a parte, ovviamente parlo del Verona. Poi ci sono altre squadre forti e qualche outsider. E ovviamente ci sono sempre le sorprese. Trapani e Cesena le delusioni? Ogni squadra ha i suoi problemi. Ma a Natale avremo un’idea più chiara. L’organico del Trapani non vale quel posto lì e l’allenatore, Serse Cosmi, per la categoria è fortissimo. Anche il Cesena è molto forte, c’è grande cultura sportiva. Sono entrambe destinate a ritrovarsi. Ma ovviamente diventa bravo chi riesce a mettere la testa fuori dall’acqua. Sicuramente, oggi, la classifica non rispecchia i valori”.

Pisa – “Siamo una neopromossa, con tutte le difficoltà che ci sono state se il Pisa si salva bisogna accendere un cero alla madonna. E l’impresa se si verificherà sarà stata possibile grazie ad un gruppo straordinario e soprattutto a Rino Gattuso che sta facendo qualcosa di straordinario”, ha concluso Lucchesi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy