PERINETTI: “LAFFERTY, AVREI FATTO DI TUTTO”

PERINETTI: “LAFFERTY, AVREI FATTO DI TUTTO”

C’è spazio per parlare anche della cessione di Kyle Lafferty nel corso dell’intervista rilasciata da Giorgio Perinetti in esclusiva a Mediagol.it. “Il nord-irlandese è un giocatore che.

Commenta per primo!

C’è spazio per parlare anche della cessione di Kyle Lafferty nel corso dell’intervista rilasciata da Giorgio Perinetti in esclusiva a Mediagol.it. “Il nord-irlandese è un giocatore che al solo pensiero di perderlo è un dispiacere, sia per com’è come ragazzo che come calciatore – ha premesso l’ex direttore dell’area tecnica rosanero -. Per come si rende disponibile quando sta in panchina: sembra che sia contento di fare quei 20 minuti sparando tutte le cartucce. Ha una mentalità anglosassone e non italiana, si vede. Però bisogna fare delle considerazioni sul suo stato fisico e sui suoi comportamenti. Probabilmente Zamparini non ha nessuna ‘colpa’ rispetto a questa cessione, ammesso che di colpa si possa parlare. C’erano due strade: cederlo come è stato fatto, oppure cercare di lavorare su alcuni aspetti e goderselo un altro anno – ha spiegato -. Ha prevalso la prima cosa, bisogna vedere cosa è stato detto al presidente. Fossi stato io una parola in più l’avrei spesa, ma solo come confronto, perché con un po’ di più pazienza si poteva riportarlo a certi atteggiamenti e comportamenti, sia negli allenamenti, che nelle cure, che nei viaggi che all’ultimo momento ha preso a fare si poteva trattenere. Però un giocatore come Lafferty, che si impegna come un leone contro i difensori avversari, è uno spettacolo vederlo. Magari sarebbe andato via anche con me, dico solo che meritava un certo approfondimento, ma è solo un mio parere che non vale nulla”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy