Perinetti elogia Conte: “Facile capire che sarebbe diventato un grande tecnico, era un predestinato”

Perinetti elogia Conte: “Facile capire che sarebbe diventato un grande tecnico, era un predestinato”

Le parole dell’attuale direttore sportivo del Venezia sulle prestazioni offerte dagli azzurri di Conte.

Commenta per primo!

Il direttore sportivo del Venezia ed ex dirigente rosanero, Giorgio Perinetti, ai microfoni di  Sky Sport ha analizzato il cammino, finora strepitoso, della nazionale azzurra guidata da Antonio Conte.“Ho conosciuto Conte come giocatore. Era già un allenatore in campo. Ho avuto l’opportunità di portarlo a Siena e a Bari. C’era molta perplessità in quanto leccese. Era facile capire che Conte sarebbe diventato un grande allenatore perchè era un predestinato. Lui prepara perfettamente la gara e i giocatori che la interpretano è come se l’avessero già giocata. Conte è impegno, studio, dedizione e passione. Per me che l’ho conosciuto nei suoi primi vagiti da allenatore dubbi non ce n’erano. E’ stata una grande intuizione di Tavecchio portarlo in azzurro. Stupito per la personalità mostrata. Mancando giocatori internazionali abbiamo tenuto il campo con personalità. I ragazzi sono stati sorprendenti quindi tutti i meriti a Conte e ai ragazzi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy