Perinetti: “Belotti? Avrei lottato come un leone per tenerlo a Palermo”

Perinetti: “Belotti? Avrei lottato come un leone per tenerlo a Palermo”

L’intervista all’ex responsabile dell’area tecnica del Palermo, Giorgio Perinetti: “Mi dispiace che a Palermo non sia stato l’affare che poteva essere”.

Commenta per primo!

Una clausola da cento milioni di euro che fa mangiare le mani a chi lo ha svenduto per appena otto due estati fa.

Andrea Belotti continua a segnare, decidere e stupire. Le big della Premier League hanno puntato i riflettori su di lui e la sensazione è che a breve il classe ’93 possa far le valigie.

“Fossi stato ancora a Palermo, io mi sarei opposto a vederlo partire, avrei lottato come un leone per tenerlo almeno un altro anno in rosanero. Sarebbe stato di sicuro venduto a cifre superiori – ha detto Giorgio Perinetti intervistato da Mediagol.it nel corso del consueto appuntamento pomeridiano sulle frequenze di Radio Action -. Mi dispiace che a Palermo non sia stato l’affare che poteva essere. A Zamparini, comunque, resto affezionato: l’ultimo nostro addio è stato sorprendente, perché tre mesi prima ero confermato e a giugno non lo ero più. Però è un presidente geniale, ha fatto tanti colpi per il Palermo, è stato un presidente generosissimo e appassionato. Un patron che ha queste doti non si può non stimare. Non so come si comporteranno i nuovi investitori che stanno entrando nel calcio in questi mesi, come i cinesi, però chi ha certe caratteristiche non può che essere apprezzato“.

FOTO Simic con Ronaldo e Sheva, i tifosi del Palermo: “Sono loro i nuovi acquisti?”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy