Pedrelli: “Tacopina? Conoscevo sue intenzioni, suo interesse era reale”

Pedrelli: “Tacopina? Conoscevo sue intenzioni, suo interesse era reale”

Parla l’attuale responsabile dei rapporti istituzionali del Palermo

Commenta per primo!

“Se è così difficile fare calcio a Bologna? Lo è dappertutto. Quasi nessuno lo fa per business, ma per visibilità e passione. E l’ambiente può farti prendere la mano”. A dirlo l’ex dg del Bologna e attuale responsabile dei rapporti istituzionali del Palermo, Stefano Pedrelli, intervistato dal ‘Corriere di Bologna‘. “Tacopina? Abbiamo fatto decine di ‘due diligence’ (analisi dei conti, ndr) a Bologna, e l’interesse di Tacopina si capiva che era reale – ha aggiunto -. Sapevo che sarebbe tornato a Bologna, per poi lasciare. Ne aveva fatto una questione d’orgoglio”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy