Panchina Palermo: Zamparini-Ballardini, prove d’intesa. Corini appeso a un filo, le ultime da Vergiate

Panchina Palermo: Zamparini-Ballardini, prove d’intesa. Corini appeso a un filo, le ultime da Vergiate

La realtà che si sta profilando in seno al club di viale del Fante, va oltre ogni smentita. Zamparini e Ballardini lavorano per trovare un’intesa: ennesimo ribaltone sulla panchina del Palermo?

3 commenti

Ore caldissime in casa Palermo. Negli uffici di Vergiate del patron Maurizio Zamparini cova l’ennesima rivoluzione della stagione.

E’ in pieno corso di svolgimento il summit tra il presidente rosanero e il ds Nicola Salerno, con due temi impellenti all’ordine del giorno: il futuro di Eugenio Corini sulla panchina del Palermo e le strategie da attuare in sede di mercato invernale, alla luce della classifica che prefigura l’ipotesi retrocessione come scenario sempre più concreto. Il patron friulano sembra sempre più orientato per il cambio di guida tecnica: Eugenio Corini non rappresenta ai suoi occhi il profilo ideale per sedere sulla panchina del Palermo nella restante parte della stagione e ancor meno in prospettiva futura. Al di là delle smentite di prassi (approfondisci qui), già nei giorni scorsi sì è innescata un’opera di mediazione che ha portato al disgelo tra Maurizio Zamparini e Davide Ballardini, candidato unico e prediletto dal patron per succedere al Genio alla guida della Prima Squadra.

Secondo indiscrezioni raccolte in esclusiva dalla redazione di Mediagol.it, la fumata bianca dovrebbe essere vicina e le distanze di vedute, sia di matrice tecnica che contrattuale, si sarebbero notevolmente assottigliate grazie anche all’abile opera diplomatica del nuovo direttore sportivo Nicola Salerno. Sebbene le smentite di sorta, già la scorsa settimana, i primi contatti tra Zamparini e Ballardini al fine di sondare i margini di ricucitura del rapporto. In queste ore potrebbe concretizzarsi la sterzata decisiva, con Ballardini che potrebbe raggiungere fisicamente Zamparini e Salerno in Lombardia per discutere e provare a limare gli ultimi dettagli.

Il futuro di Corini è appeso a un filo: l’ex capitano rosanero non ha ancora ricevuto alcuna comunicazione ufficiale e la sua posizione resterà in bilico finché l’intesa tra il patron friulano e il tecnico ravennate non verrà perfezionata e ratificata ufficialmente. La storia tra Zamparini e Ballardini insegna che non vi è mai nulla di scontato e incontrovertibile, tutto può ancora accadere, ma l’allenatore romagnolo è sempre più vicino al suo ennesimo ritorno sulla panchina rosanero. Poche ore e il rebus panchina verrà risolto.

AGGIORNAMENTO DELLE 16.27 DEL 23 GENNAIO 2017: Panchina Palermo, Zamparini-Ballardini: segnali negativi, accordo lontano. Gli aggiornamenti

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Adesso torna ballardini e ci salviamo…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Roy Kalkbrenner - 7 mesi fa

    Ma a cosa serve ricambiare per l ennesima volta l allenatore quando i giocatori sono sempre gli stessi bhoooo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Non capisco questo amore viscerale Zamparini – Ballardini….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy