Palermo: Zamparini-Orlando, oggi vertice sul nuovo stadio

Palermo: Zamparini-Orlando, oggi vertice sul nuovo stadio

Dopo il lungo braccio di ferro tra Maurizio Zamparini e il Comune di Palermo, nella giornata di oggi sarebbe stato fissato un incontro che potrebbe dare il via libera al progetto del nuovo stadio che.

Commenta per primo!

Dopo il lungo braccio di ferro tra Maurizio Zamparini e il Comune di Palermo, nella giornata di oggi sarebbe stato fissato un incontro che potrebbe dare il via libera al progetto del nuovo stadio che la società vorrebbe costruire allo Zen sulle ceneri del Velodromo. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Repubblica – all’ora di pranzo, in un noto ristorante di Palermo, il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore allo sport e alla gestione degli impianti sportivi, Cesare Lapiana incontreranno l’amministratore delegato del Palermo, Andrea Cardinaletti e Andrea Zamparini, uno dei figli del patron friulano. La discussione relativa al nuovo impianto va avanti ormai da tempo e negli ultimi mesi ha subito un momento di stallo legato alla compensazione edilizia che era prevista nel progetto presentato dal Palermo nel 2011. Una compensazione che la legge non prevede più e che ha suggerito al sindaco Orlando di chiedere alla società un nuovo progetto. Una richiesta che il numero uno di Viale del Fante si è immediatamente detto pronto ad accettare.

Dunque, Cardinaletti e Zamparini junior oggi confermeranno al sindaco e all’assessore che la società presenterà presto il nuovo progetto, firmato dall’architetto Zavanella. Il nuovo impianto, inoltre, dovrebbe mantenere le caratteristiche di base già presenti nel progetto precedente.
“Lo stadio sarà un impianto da trentacinque mila posti a sedere e, al suo interno, ospiterà negozi, cinema, ristoranti e tutte le attrazioni di un moderno impianto europeo  – si legge -. Il tutto, però, senza villette che sarebbero dovute sorgere proprio nella stessa zona dello Zen. Del resto, lo stesso Zamparini ha da tempo capito che la costruzione dell’impinto può essere un argomento appetibile per eventuale futuri investitori stranieri”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy