Palermo: Zamparini e la minaccia di lasciare il club al sindaco. C’entrano Foschi e Gilardino

Uno sfogo che sarebbe già rientrato, ma che potrebbe aver creato un’ulteriore spaccatura: il patron si sarebbe infuriato a seguito del botta e risposta tra Foschi e Gilardino.

1 Commento

Attimi di concitazione quelli vissuti nelle scorse ore in seno al club di viale del Fante, dove si è assistito a un vero e proprio show che ha visto Maurizio Zamparini quale protagonista assoluto della vicenda.

Il patron friulano, alla luce del botta e risposta tra Foschi e Gilardino (in merito alla volontà o meno, da parte del bomber, di lasciare la Sicilia) e del pessimismo manifestato dall’ambiente rosanero sul futuro del club, avrebbe – in uno stato di agitazione – minacciato ai suoi più stretti collaboratori di lasciare tutto e consegnare le chiavi del Palermo Calcio al sindaco della città. A rivelare il retroscena l’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport‘. Lo sfogo sarebbe comunque rientrato nel giro di poche ore, con l’imprenditore friulano che è tornato a concentrarsi sulle trattative di cessione delle quote societarie: dalla giornata di ieri vi è un’importante novità e riguarda un colosso cinese specializzato nel settore immobiliare.

Futuro Palermo, Zamparini e la trattativa con un colosso cinese: “Attesi sviluppi clamorosi”

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giorgio Garofalo - 3 mesi fa

    E mi ripeto… ZAMPARINI VATTENE!!! BASTA BALLE!!! Non c’è niente di peggio di chi ha perso credibilità… Bugiardo capitalista!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy