Palermo-Virtus Francavilla 2-0: commento primo tempo

Palermo-Virtus Francavilla 2-0: commento primo tempo

Primi gol ufficiali della stagione in salsa macedone, il Palermo chiude in vantaggio il primo tempo grazie alla doppietta di Trajkovski.

1 Commento

Debutto ufficiale al “Barbera” nel secondo turno di Tim Cup per il Palermo di Bruno Tedino contro la compagine pugliese del Virtus Francavilla. Il tecnico rosanero opta per 3-4-2-1 per provare ad iniziare con il piede giusto la stagione. Posavec tra i pali e linea difensiva a tre composta da Cionek, Struna ed il nuovo acquisto Bellusci. Jajalo e Chochev cerniera centrale in zona nevralgica, Aleesami e Morganella a presidiare le corsie laterali. Coronado e Trajkovski a supporto di Nestorovski. Sulla panchina dei pugliesi siede il palermitano, ex Roma e Udinese, Gaetano D’Agostino, titolare nel pacchetto difensivo Giuseppe Prestia, anch’egli nativo del capoluogo siciliano con un passato nella primavera rosanero. Palermo volenteroso ma un po’ contratto in avvio; giropalla  farraginoso e fin troppo sterile per scalfire la densità del prudente 5-3-2 pugliese. Primo squillo al dodicesimo: combinazione Coronado-Nestorovski e sinistro dal limite deviato da Albertazzi. Preludio al vantaggio che giunge meno di un minuto dopo: Coronado premia il taglio di Trajkovski sul filo del fuorigioco, il macedone in spaccata, controtempo, sblocca il match. La Virtus risponde con un sinistro debole di Valotti bloccato a terra da Posavec. L’undici di D’Agostino prova a reagire e spaventa i rosa grazie alla vivacità dello sgusciante Ayna che prima salta Aleesami, costringendolo al fallo e conseguente giallo, poi scaglia un diagonale radente con il destro, dal vertice dell’area, che lambisce il palo. La fase di costruzione del Palermo è lineare e scolastica, senza grandi acuti né particolari sbavature. Bella trama al minuto ventotto: Nestorovski viene incontro ed imbuca per Trajkovski, prodigioso Albertazzi che si oppone per tre volta nel giro di pochi secondi, prima sul numero sette di Tedino, poi con una doppia, istintiva, respinta di piede sullo stesso Nestorovski. Tentativo pregevole ma velleitario di Coronado al minuto trentasei: destro a giro da oltre trenta metri che non centra il bersaglio. Nettamente più insidioso il destro di Jajalo dalla media distanza che esce non di molto alla sinistra di Albertazzi. Bellusci fatica a tenere a freno la sua irruenza e si becca un giallo ingenuo per un’entrata, dura e gratuita, sulla trequarti ai danni di Valotti. Brivido per Posavec in chiusura di frazione, uscita a valanga su Rossetti che evita il peggio e genera uno scontro fortuito per fortuna senza conseguenze. Nei cinque minuti di recupero concessi Trajkovski concede il bis: precisa incornata su cross di Morganella con Prestia e soci versione belle statuine. Ritmi bassi ed avversario, per quanto mostrato fin qui, piuttosto modesto. Buona la propensione alla ricerca del fraseggio e l’intesa mostrata dai tre davanti. Coronado e Trajkovski molto dinamici tra le linee, bravi sia a venire incontro per conferire qualità in rifinitura che a tagliare larghi alle spalle della linea difensiva avversaria. La squadra di Tedino chiude comunque in vantaggio un primo tempo ordinato e condito da qualche sprazzo interessante in fase offensiva.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sicciaroto - 4 mesi fa

    “Corpo alla farraginoso e sin troppo sterile…”
    Secondo me il Palermo,in fase di campagna acquisti, sta commettendo lo stesso errore dell’ anno scorso:MANCA UN REGISTA CLASSICO O ,ALMENO, IN CENTROCAMPISTA CAPACE DI COSTRUIRE IL GIOCO.
    Ce ne accorgeremo appena comincerà il campionato!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy