PALERMO-UDINESE 1-1: COMMENTO PRIMO TEMPO

PALERMO-UDINESE 1-1: COMMENTO PRIMO TEMPO

Partita viva e dai ritmi elevati quella del Renzo Barbera, tra le cui mura il Palermo ospita l’Udinese di Andrea Stramaccioni, nel match valido per l’undicesima giornata di campionato. Al termine dei.

Commenta per primo!

Partita viva e dai ritmi elevati quella del Renzo Barbera, tra le cui mura il Palermo ospita l’Udinese di Andrea Stramaccioni, nel match valido per l’undicesima giornata di campionato. Al termine dei primi 45 minuti il punteggio segna 1-1: di Cyril Thereau e Paulo Dybala i gol che stanno decidendo l’incontro.
Iachini se la gioca coi titolarissimi: l’unica novità è Enzo Maresca in luogo di Rigoni. Il tecnico marchigiano non rinuncia alla sua coppia di mastini Barreto-Bolzoni a centrocampo. Davanti il solito tandem argentino Vazquez-Dybala, con Belotti che rimane a guardare dalla panca. Nessuna sorpresa in difesa. A proteggere la porta di Sorrentino, il trio Munoz, Gonzalez e Andelkovic. Sulle fasce Pisano e Lazaar.
Dall’altra parte, modulo tutt’altro che speculare: 4-3-1-2 per Andrea Stramaccioni che, dovendo fare a meno di Totò Di Natale, in attacco si affida alle due punte Muriel e Thereau, supportati dal trequartista Bruno Fernandes. Karnezis tra i pali, retroguardia composta da Widmer, Heurtaux, Danilo e Piris. Sulla cerniera di centrocampo agiscono invece Badu, Allan e Guilherme.
Dopo appena quattro giri d’orologio arriva una doccia gelata per i rosanero di Iachini che vanno in svantaggio sugli sviluppi di una punizione: Muriel calcia verso Danilo, stacco di Danilo, respinta incerta di Sorrentino e tap in vincente di Thereau. Disattenzione per Barreto e compagni che non iniziano il match col piglio giusto.
La rete dell’ex Chievo fa svegliare i rosa che iniziano a carburare. Diverse, infatti, le azioni ficcanti delle punte di diamante di Iachini: al 18′ ci prova Maresca su punizione, ma il suo calcio lambisce la traversa. Stesso esito ha la conclusione, pochi minuti più tardi, ad opera di Edgar Barreto. Al 39′ è ancora il capitano paraguaiano a sfiorare il pareggio: da due metri dalla riga di porta il sudamericano manda di testa la sfera fuori dallo specchio, graziando Karnezis. Si tratta di un assaggio del gol: al 43′ il rigore di Dybala permette al Palermo di pareggiare i conti. Alla rete dell’ex Instituto esplode la panchina rosanero, Iachini tira fuori tutta la sua grinta e chiede ai suoi il gol del sorpasso. Per ottenerlo tutti i restanti 45 minuti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy