Palermo-Torino: occhio a Maresca e ai suoi trascorsi contro i granata. Bosi e quella novità affascinante…

Palermo-Torino: occhio a Maresca e ai suoi trascorsi contro i granata. Bosi e quella novità affascinante…

Il regista di Pontecagnano Faiano è tornato a disposizione, si gioca un posto davanti alla difesa nel match della 25esima giornata.

Commenta per primo!

Due estremi che si toccano nella sfida odierna tra Palermo e Torino. Al Barbera saranno di fronte l’allenatore in carica col maggior numero di panchine in Serie A, Giampiero Ventura, e il quasi esordiente Giovanni Bosi, trovatosi a rilevare la guida di un Palermo senza pace dopo avere condotto la squadra, ma solo formalmente, contro l’Udinese, quando a decidere era ancora Guillermo Schelotto (quella gara terminò per 4-1 in favore dei siciliani). Il match assume contorni ancor più delicati, a seguito dell’impresa realizzata dal Frosinone a Empoli ieri pomeriggio (qui il commento), che per entrambe riduce sensibilmente il divario con la quota sicurezza.

Leggi anche: Palermo: i tre dubbi di Bosi in vista del Torino, ecco chi vincerà i ballottaggi. In attacco tridente anomalo

Il Palermo vuole far pace col proprio pubblico, che in settimana sia Tedesco (rimasto nel club come collaboratore) che Sorrentino hanno spronato a riempire il Barbera, nella convinzione che questa gara possa costituire la svolta decisiva. Battere il Torino vorrebbe dire scavalcarlo in classifica e fare un bel balzo in avanti; nella situazione caotica in cui si muove la squadra, sarebbe davvero un grandissimo risultato. Non cambierà granché a livello di formazione, anche perché – sottolinea l’edizione odierna del ‘CdS‘ – il materiale a disposizione resta quello. Vazquez resterà l’interruttore del gioco, agendo da trequartista, rispetto a Sassuolo potrebbe esserci un ricambio del tandem d’attacco, col rilancio di Gilardino e Quaison in luogo di Djurdjevic e Trajkovski. La novità più affascinante sarà il lancio dal 1′ del laterale mancino Pezzella, classe novembre ’97, che Bosi ha svezzato nei suoi anni alla Primavera e che rimpiazzerà lo squalificato Lazaar. A centrocampo, Brugman dovrebbe essere confermato in regia ma occhio al rientro fra i convocati di Maresca, che ha trascorsi memorabili nelle sfide contro il Torino. Jajalo potrebbe spostarsi da playmaker a cursore, rilevando Chochev.

Approfondisci: Sorrentino-Pistocchi lite sul web: “A Capodanno con te nessun rosanero”. Le risposte del capitano del Palermo con foto e video

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy