Palermo: Tedino ai titoli di coda, Stellone e De Biasi in pole per la successione

Palermo: Tedino ai titoli di coda, Stellone e De Biasi in pole per la successione

Dopo la sconfitta contro il Venezia, Zamparini sembra seriamente intenzionato ad imprimere una svolta drastica ed a sollevare dall’incarico il tecnico

Una prestazione disarmante per il Palermo di Bruno Tedino.

Ancora un deludente risultato, questa volta in trasferta contro il Venezia di Filippo Inzaghi. Una squadra spenta, scarica, prevedibile e modesta.

Sul banco degli imputati c’è proprio il tecnico Bruno Tedino.

Maurizio Zamparini, nelle ultime settimane, si sa, ha lanciato più di un messaggio sibillino al coach ex Pordenone. E la sconfitta maturata questa sera allo stadio Pier Luigi Penzo potrebbe costargli cara.

Sì, il patron friulano pare aver esaurito il credito nei confronti dell’allenatore trevigiano e starebbe concretamente contemplando l’ipotesi di sollevarlo dall’incarico. Secondo quanto riportato dalla redazione di SkySport, in pole per la sostituzione ci sarebbero al momento Roberto Stellone e Gianni De Biasi, quest’ultimo molto apprezzato dal numero uno di viale del Fante. Seguiranno aggiornamenti…

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. salbar - 12 mesi fa

    Lo dicevo da Ottobre, la guida tecnica non era adeguata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. giano - 12 mesi fa

    Patron scarso. Allenatore scarso. Giocatori scarsi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Marcello Sorce - 12 mesi fa

    e finita la seria a

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Matteo Siragusa - 12 mesi fa

    No marcello nn e colpa di tedino e allora è tua ma che allenatore e nn kpsc un tubo fa un gioco molto prevedibile può allenare i pulcini

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Manlio Calagna - 12 mesi fa

    Ora vediamo se questi cadaveri in campo si svegliano…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Marcello Sorce - 12 mesi fa

    Non è colpa dell’ mister.e colpa di Zamparini

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Giovanni Salamone - 12 mesi fa

    Tedino è una persona perbene e va comunque ringraziato per avere ricreato un gruppo dopo la stagione disastrosa dell’anno scorso, ma la mancanza di progressi dal punto di vista tecnico e tattico non poteva essere più tollerata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Luigi Minniti - 12 mesi fa

    ERA ORA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy