Palermo: Struna, Trajkovski e Lazaar. Novellino è arrabbiato e passerà ai fatti, Zamparini…

Palermo: Struna, Trajkovski e Lazaar. Novellino è arrabbiato e passerà ai fatti, Zamparini…

Il tecnico dei rosanero: “Servono le palle, non i colpi di tacco”.

5 commenti

Domenica pomeriggio, dopo la sconfitta contro il Chievo, Walter Novellino era furibondo.

“Mancanza di carattere, lavoro di una settimana gettato al vento, gol subiti in maniera evitabile, troppi colpi di tacco e poca grinta, una squadra alla quale servono le palle”, le sue parole a fine gara. Frasi dettate dall’amarezza per una sconfitta durissima e soprattutto per una prestazione insufficiente di molti dei suoi. Tutto, dopo una settimana di lavoro intenso, azioni provate e riprovate anche in ritiro, promessa di impegno massimo rimasta poi solo nelle parole e smentita dai fatti.

Novellino – sottolinea l’edizione odierna de ‘La Repubblica‘ – non sembra, però, intenzionato a fermarsi all’arrabbiatura del momento ed è pronto a passare ai fatti, cambiando alcuni degli interpreti dell’orchestra rosanero che continua a stonare. Sul banco degli imputati ci sono soprattutto Struna, Trajkovski e Lazaar. I primi due pupilli del presidente, il terzo un patrimonio (ormai di molto svalutato) della società. Il difensore sloveno non sembra aver soddisfatto nessuno dei tanti allenatori che si sono susseguiti sulla panchina rosanero, eppure ha sempre giocato. Sarà perché piace a Zamparini? La domanda è legittima ma i risultati dicono che l’ex Carpi sta disputando un pessimo campionato mentre, in ordine sparso, Vitiello, Morganella e Rispoli scaldano la panchina.

Palermo: Vazquez out. Brugman, Trajkovski, Quaison e La Gumina, perché sì e perché no?

Dall’altra parte Lazaar può avere l’attenuante dell’infortunio e della lunga trasferta con la nazionale, ma il marocchino, tra i migliori dello scorso anno, in questa stagione non sta giocando sui suoi livelli. Alle sue spalle scalpita Pezzella che, a parte il primo tempo di Empoli, ha sempre fatto bene.

Palermo: chi gioca al posto di Franco Vazquez? Tutte le idee di Novellino

Un altro mistero resta Trajkovski. Il macedone – scrive il quotidiano generalista – ha delle potenzialità incredibili, ma le ha fatte vedere solo raramente. Pupillo di Davor Curkovic consigliere di Zamparini, è stato il motivo del litigio tra Iachini e il presidente che ha portato alle dimissioni del tecnico. Anche a Verona, così come in moltissime altre partite di questa stagione, il contributo di Trajkovski è stato minimo e forse, quando Novellino parla di “cattiveria al posto dei colpi di tacco”, si riferisce proprio a lui.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Eterno Palermo - 10 mesi fa

    Sentì novellino se tutto questo è un tuo pensiero e lo hai detto pubblicamente!!!! Sentì na cosa lasciali fuori a sti magabrei e fatti la formazione più idonea che ci sia…almeno così se ti manda via tu puoi dire che per una volta ai fatto tu la formazione. Comunque vada ti nni manna u stissu…perciò levati stu spinnu… Incredibile dove siamo arrivati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vicio64 - 10 mesi fa

    mandateli a zappare la terra in pieno inverno con addosso il completo da calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Alessandro Runfola - 10 mesi fa

    Trajkosky ha potenzialità incredibili??? Ahhahahahahahahahahhahahahahahgahahahahahahahahahahaggagagagaga

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Andrea Giamporcaro - 10 mesi fa

    Struna non merita nemmeno la tribuna!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Vittorio Guglielmo - 10 mesi fa

    Lazaar e Trajkovski possono magari essere salvati,perché tutto sommato sono giovani che secondo me in una squadra, in un collettivo,con un allenatore bravo, stabile alla squadra, avrebbero margini di miglioramento.
    Struna invece è proprio scarso a tutti gli effetti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy