Palermo: squadra non segna, Iachini prova nuove soluzioni sulle palle inattive. E Vazquez…

Palermo: squadra non segna, Iachini prova nuove soluzioni sulle palle inattive. E Vazquez…

L’ultimo gol dei siciliani in campionato risale a 268 minuti fa.

1 Commento

Inter a San Siro, Napoli al Barbera ed Empoli al Castellani. Tre impegni che – congiuntamente ai risultati ottenuti dalle dirette concorrenti – diranno molto sul finale di stagione dei rosanero. Dopo questi turni, vi sarà la sosta per le Nazionali. Una sosta per pensare e tracciare un bilancio. Iachini spera di ritrovarsi con alcuni punti in più rispetto ai 27 attuali.

Un’altra speranza per il tecnico marchigiano è quella che il suo attacco si sblocchi. L’astinenza dal gol per i siciliani è arrivata a 268‘: le due ultime gare con Roma e Bologna e quasi tutta quella precedente con il Torino, quando la rete di Gilardino, l’ultima fin qui all’attivo rosanero, fu realizzata dopo appena 2′. I prossimi ostacoli non inducono all’ottimismo, considerando che il Palermo se la vedrà con Inter e Napoli e presumibilmente sarà più impegnato in difesa che in attacco.

SERIE A, LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Travolto a Roma, Iachini ha scelto una maggiore accortezza, restaurando movimenti e distanze che il suo gruppo aveva assimilato nelle stagioni precedenti. Ma è evidente che la squadra in questi primi frangenti è più timorosa di concedere che pronta a spingere con convinzione.

SERIE A, IL CALENDARIO E LE PROSSIME SFIDE-SALVEZZA

Vazquez – A oggi, le soluzioni sotto porta si affidano essenzialmente agli uomini di maggior classe. Vazquez per costruire, Gilardino per finalizzare. Gli altri in verità cercano di fornire il proprio contributo, tant’è che – sottolinea l’edizione odierna del ‘CdS’ – tutti gli ultimi 5 gol dei rosanero sono stati degli attaccanti. Trajkovski con l’Udinese, Gilardino con Carpi e Torino, Vazquez e Djurdjevic a Reggio Emilia col Sassuolo. Ma serve di più, tanto che Iachini sta lavorando assiduamente sullo sfruttamento delle palle inattive, risultate nel recente passato un’arma decisiva per sbloccare match complicati. La chiave di volta sta sempre nei piedi di Vazquez, che l’anno scorso finì il campionato in doppia cifra e prese pure 9 pali, e quest’anno è fermo a quota 4 gol, di cui uno solo segnato in casa. Lo condiziona una forma precaria, per un fastidio agli adduttori che consiglia prudenza negli allenamenti.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Antonello Provenzano - 2 anni fa

    bisogna usare i rinforzi di gennaio: Balog è il nuovo Cavani, se va in campo segna 15 goal in 7 gare

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy