Palermo-Schulz 11-0: i rosa non deludono, Belotti spreca ma si sblocca. Sorprese Cassini-Hiljemark, conferma Trajkovski. Il commento

Palermo-Schulz 11-0: i rosa non deludono, Belotti spreca ma si sblocca. Sorprese Cassini-Hiljemark, conferma Trajkovski. Il commento

Seconda uscita stagionale per i rosanero che asfaltano per 11-0 gli austriaci dello Schulz

Commenta per primo!

Bad Kleinkerchheim (dai nostri inviati) – Il Palermo non delude le aspettative della vigilia. Undici sberle agli austriaci dello Schulz e sorrisi stampati sui visi di Gerolin, Zamparini e Baiguera presenti sugli spalti della SportArena di Bad Kleinkirchheim. Dopo gli innumerevoli errori sotto porta, Belotti si sblocca; Hiljemark e Cassini sorprendono i più scettici. Conferma positiva quella di Aleksandar Trajkovski, autore di una doppietta e di spunti offensivi interessanti.

PRIMO TEMPO – Il Palermo di Beppe Iachini sotto la pioggia incessante di Bad Kleinkerchheim ha concluso la prima frazione di gioco dell’amichevole contro gli austriaci dell’Fc Schulz con il risultato di 8-0. I rosanero iniziano a spingere forte sulla corsia destra sull’asse Rispoli-Rigoni, al 3′ occasione rosanero con Mato Jajalo che da una ventina di metri fuori dall’area spara un destro che si perde di poco sul fondo. Dopo aver provato con un sinistro poco preciso ecco il gol del vantaggio siglato da Franco Vazquez, al 6′ il Mudo dopo l’ennesimo scambio sulla fascia destra tra Rigoni e Rispoli raccoglie il cross proprio dell’ex Parma e con un mancino morbidissimo spedisce il pallone all’angolino basso sulla destra del portiere austriaco. All’11’ è ancora il Palermo a trovare la via della rete grazie al bulgaro Ivaylo Chochev che dal’interno dell’area piccola sigla la rete del 2-0 sfruttando al meglio un assist di Belotti arrivato dal vertice sinistro. Tra il 13′ e il 14′ è Belotti ad avere due ghiotte occasioni, ma in entrambe l’ex Albinoleffe non riesce a superare l’estremo difensore austriaco; dapprima sbaglia un facile tap-in dopo una conclusione velenosa di Rispoli e in seguito liberato da Vazquez non riesce a superare l’estremo difensore dello Schulz che lo ipnotizza. Palermo molto aggressivo che non lascia spazio agli avversari e simile a un martello pneumatico gli undici di Iachini continuano a macinare azioni da gol e infatti al 16′ trovano la terza rete con Sinisa Andelkovic che sfrutta al meglio un preciso cross dalla destra di Andrea Rispoli. Non trascorre neanche un minuto e al 17′ il Palermo cala il poker con Luca Rigoni che dai 15 metri spara una gran botta di controbalzo che colpisce la traversa e si infila alle spalle del portiere avversario. Al 25′ dopo aver anche realizzato il primo gol del match è uscito Vazquez, al suo posto il trequartista di origine macedone Aleksandar Trajkovski; nessun problema per il Mudo che evidentemente non aveva un minutaggio importante sulle gambe. Dopo un periodo di stallo, al 31′ arriva la prima rete con la maglia del Palermo proprio del nuovo entrato Trajkovski che ribatte in rete a porta spalancata un iniziale tiro di Rigoni. Passano solo 3′ e il macedone sigla la sua doppietta personale sfruttando al meglio un assist di Andrea Belotti che 2 vs 1 davanti al portiere preferisce servire il compagno che a porta vuota non può davvero sbagliare, siamo sul 6-0. Prima del termine del primo tempo capitano sui piedi di Belotti due chiare occasioni da gol ma in entrambe le situazioni l’attaccante bergamasco si è fatto ipnotizzare dall’estremo difensore austriaco. Le emozioni della prima frazione di gioco non terminano qui, prima Rigoni con un preciso tocco sotto e poi finalmente Belotti fissano il punteggio sull’8-0.

SECONDO TEMPO –  Nella seconda frazione di gioco mister Beppe Iachini stravolge quasi interamente la squadra, il tecnico marchigiano inserisce i due nuovi acquisti Oscar Hiljemark e Matheus Cassini, il brasiliano fa coppia con Trajkovski. Un Palermo frizzante e ordinato in tutti i reparti vede l’esordio del nuovo regista Gaston Brugman che in coppia con Hiljemark e Benali compone un ottimo trio. Proprio il centrocampista libico al 50′ sigla la rete del 9-0 depositando in rete a porta spalancata un cross del numero 10 rosanero Oscar Hiljemark in grado do tagliare l’intera area di rigore. Al 60′ si fa vedere anche il nuovo arrivo Matheus Cassini che si libera bene all’interno dell’area e lascia partire un tiro a giro che però trova preparato il portiere avversario. Trascorrono appena 2′ e al 62′ arriva il 10-0 per il Palermo grazie a Roberto Pirrello, il difensore del settore giovanile rosanero insacca di testa alla destra del portiere dopo un cross effettuato con i contagiri da parte di Emerson. Si continua a muovere ottimamente anche Trajkovski che al 64′ dopo un’azione personale entra in area di rigore e con un destro a giro prova a sorprendere l’estremo difensore che però è bravo a deviare in angolo. Gli uomini di Iachini si fermano un po e per circa venti minuti non succede moltissimo eccetto un tiro di Bentivegna, subentrato al 69′ a Trajkovski, che non riesce ad inquadrare la porta al termine di un’uscita poco felice del portiere avversario. Al 74′ mister Iachini inserisce Antonino La Gumina al posto di Roberto Vitiello e così si prospetta un cambiamento di modulo, i rosanero passano da un 3-5-2 ad un 4-3-1-2 con Bentivegna a supporto di Cassini e La Gumina e un centrocampo formato da Hiljemark, Brugman e Benali. Pochi minuti dopo l’accoppiata Emerson-Hiljemark confeziona l’undicesima rete, il brasiliano va via sulla fascia sinistra ed effettua un cross che taglia tutta l’area di rigore e trova sulla sinistra lo svedese che in scivolata insacca l’undicesima e ultima rete del match.

http://www.mediagol.it/palermo/palermo-schulz-11-0-i-rosa-non-deludono-belotti-spreca-ma-si-sblocca-sorprese-cassini-hiljemark-conferma-trajkovski-il-commento/

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy