PALERMO: LA SCHEDA TECNICA DI ROBIN QUAISON

PALERMO: LA SCHEDA TECNICA DI ROBIN QUAISON

La scheda tecnica del nuovo acquisto dei rosanero

di Claudio Scaglione

Sembra che sia ormai fatta: il Palermo di Maurizio Zamparini realizzerà a breve il suo primo acquisto della campagna estiva di mercato. Sarà un centrocampista, anzi il centrocampista che aveva chiesto proprio Giuseppe Iachini: nei desideri del tecnico marchigiano vi era infatti un interno con licenze di inserimento e con spiccate doti offensive. Il suo nome è Robin Quaison.

DATI Nato a Stoccolma il 9 ottobre del 1993 da padre ghanese e madre svedese, Quaison è un prodotto del vivaio dell’AIK Solna. Altezza: 180 cm. Peso: 70 kg.

RUOLO/I Per i non intenditori del calcio scandinavo, si tratta di un centrocampista classe ’93 di proprietà del club svedese, l’AIK Solna, allenato da Andreas Alm. Tra le sue caratteristiche spicca certamente la duttilità, può ricoprire svariati ruoli in mezzo al campo: il suo tecnico in questa stagione lo ha schierato da esterno sia di sinistra che di destra in un 4-4-2, ma ha anche vestito i panni del vertice basso in un 4-2-3-1 e trequartista a supporto della punta in un 4-4-1-1. Insomma, un giovane di qualità che sta completando la sua maturazione, e che nel frattempo cerca di arricchire il suo bagaglio calcistico svolgendo diversi compiti per la sua squadra.

“XAVI SCANDINAVO” In Svezia sono già convinti che si tratti di un talento dal futuro cristallino: chi lo ha visto giocare è rimasto impressionato non solo per il fatto che possa eseguire tutte le mansioni in mezzo al campo, ma anche perché possiede un destro educato e raffinato. Grazie a questo trova la porta in maniera agevole e, con altrettanta scorrevolezza, dispensa assist per i compagni. Per l’eleganza e la precisione dei passaggi e dei dribbling che gli consentono di disfarsi dell’avversario, a 19 anni si è guadagnato l’appellativo di ‘Xavi Scandinavo’.

SITUAZIONE CONTRATTUALE Come detto, Quaison è un prodotto del settore giovanile dell’AIK: ha sempre giocato nel club di Solna, eccezion fatta per una stagione (nel 2011), in cui ha militato nel Vasby United. Il suo contratto con gli svedesi scadrà il 30 giugno 2015: ciò significa che l’anno prossimo sarà in scadenza di contratto, una situazione da non sottovalutare.

LUI E IL CALCIO ITALIANO Per certi versi Quaison ha avuto modo di conoscere il calcio italiano: nel 2012 ha affrontato per ben due volte il Napoli di Walter Mazzarri in Europa League. L’AIK Solna (che lo aveva inserito nella lista Uefa per quell’anno) concorreva nel girone dei partenopei, del Psv Eindhoven e del Dnipro. Nella partita d’andata – terminata 4-0 per gli azzurri al San Paolo – Quaison ha giocato per 20’, subentrando a Mutumba; mentre nel match di ritorno – il 22 novembre 2012 allo stadio Rasunda – gli svedesi persero per 2-1 e lui disputò 78’.

In passato Quaison aveva attirato su di sé l’interesse del Manchester United che, in occasione di un’amichevole disputata del 2013, vide segnare al talento classe ’93 un gol di pregevole fattura alla prima squadra dei Reds. Ulteriore conferma che il calciatore in questione non è un Carneade di turno, ma un nome che circola già da tempo negli ambienti calcistici. La valutazione di 2 milioni (quello che con molta probabilità dovrà essere il prezzo che pagherà il Palermo) sembra tutto fuorché illogica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy