Palermo: rivoluzione di Novellino, tre bocciature. La Gumina forse, Bentivegna no

Palermo: rivoluzione di Novellino, tre bocciature. La Gumina forse, Bentivegna no

Nuovi interpreti, “nuovo” modulo. Morganella a centrocampo.

1 Commento

Rivoluzione Novellino, il Palermo mette le… ali. Ancora un cambio di modulo: dopo la brutta prova col Chievo, il tecnico vira sul 4-4-2. Bocciati Struna, Brugman e Trajkovski.

Titola così l’edizione odierna del ‘Giornale di Sicilia‘ che approfondisce il discorso relativo alla formazione che il tecnico rosanero schiererà in occasione del match di domenica. Il Palermo verrà rivoltato come un calzino e qualche elemento – che nelle ultime settimane era tornato a ricevere fiducia pressoché incondizionata – sarà bocciato. Novellino si giocherà il tutto per tutto contro la Lazio e intende farlo col suo modulo di una vita, un 4-4-2 senza trequartista puro – Vazquez è squalificato – con Gilardino e Quaison di punta. Lo svedese – che ha nelle corde velocità, cambio di passo e dribbling – è il prescelto per giocare dal primo minuto al posto del Mudo, che tornerà a disposizione per l’impegno allo Juventus Stadium. Quaison, titolare contro Napoli ed Empoli, e ‘dimenticato‘ dai titolari anti-Chievo, salvo subentrare nel finale, ha l’ennesima opportunità per svoltare e fare il salto di qualità o restare nel limbo. L’alternativo al numero 21 si chiama La Gumina, che ieri è stato brevemente provato al fianco di Gila. Il gioiello della Primavera, però, non sembra candidato a partire titolare, più probabilmente si giocherà qualche chance nel secondo tempo, se la situazione dovesse richiederlo.

Palermo: Zamparini ingaggia Di Marzio. Non farà il presidente, ma consiglierà. E gli slavi…

Novellino, contro i biancocelesti, pensa di rispolverare qualche elemento della vecchia guardia, come Vitiello e Morganella, che dovrebbero costituire la catena di destra, il napoletano in difesa, lo svizzero a centrocampo. Entrambi sono stati provati a lungo, ieri, al campo militare di Boccadifalco, durante le esercitazioni tattiche e alcune mini-partitelle che hanno costituito l’asse portante della seduta pomeridiana. Una mezza rivoluzione rispetto alla gara sul campo del Chievo: a destra non si dovrebbe vedere Struna, al centro della difesa accanto ad Andelkovic giocherà Gonzalez (al posto di Cionek), a sinistra spazio al giovane Pezzella, la cui scelta non metterebbe comunque in dubbio la presenza in campo di Lazaar, spostato più avanti, a centrocampo, sempre sulla corsia mancina. Sulla linea mediana, a destra, tornerebbe Morganella, mentre nella coppia di centrali – sottolinea il quotidiano regionale – non sarebbero contemplati i piedini educati di Brugman, ma verrebbe dato spazio alla sostanza di Jajalo e Hiljemark. In avanti spazio per i vari Trajkovski, Djurdjevic e Balogh, tutti schierati tra le riserve, schierate ricalcando lo schema che dovrebbe essere adottato dalla Lazio anche nel passaggio da Pioli a Inzaghi junior. Poche possibilità per Bentivegna che ieri a un certo punto è stato schierato perfino come difensore esterno sinistra nella formazioni delle alternative ai titolari.

Gianni di Marzio, primo tweet rosanero: “Grazie per i vostri messaggi”

Un’altra mezza rivoluzione, più negli interpreti che nello schema, quando mancano sette incontri alla fine del campionato forse non è il massimo della vita, ma con una categoria da salvare, Monzon si sarà detto che non bisogna lasciare nulla d’intentato. Il tecnico rosanero non ha mandato giù atteggiamento e alcuni errori dei singoli della sfida persa con il Chievo e ha maturato una mini-svolta con alcuni punti fermi, su tutti Gilardino. Il bomber – che a Parma sognano di coinvolgere nella probabile prossima stagione di Lega Pro – vuole continuare a dire la sua in Serie A, dove ha l’obiettivo di toccare quota 200 gol in carriera, ma vuole soprattutto ‘griffare‘ la salvezza dei rosanero.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. corriesuda - 10 mesi fa

    zero commenti!!! come uccidere una passione!!! ci vuole veramente grande impegno per farlo, zampa c’è riuscito!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy