Palermo: Pezzella-Alastra, è già Primavera. Contro il Bologna, Rispoli ancora fuori?

Palermo: Pezzella-Alastra, è già Primavera. Contro il Bologna, Rispoli ancora fuori?

Iachini sembra voler continuare a dare fiducia al giovane classe ’97.

Commenta per primo!

Periodo buio, poche certezze. Il Palermo è chiamato a lottare per non retrocedere, una battaglia che potrebbe complicarsi ulteriormente nelle prossime giornate, quando i rosanero affronteranno in successione Bologna, Inter e Napoli. In un momento in cui in seno al club di viale del Fante c’è poco da ridere, le uniche note positive arrivano dai baby del vivaio. Dalle annate disastrose possono nascere anche i punti certi del futuro, soprattutto quando c’è un settore giovanile che funziona. Accursio Bentivegna e Antonino La Gumina hanno rotto il ghiaccio con il calcio che conta la scorsa stagione contro Sampdoria e Milan. Quest’anno è toccato a Fabrizio Alastra e a Giuseppe Pezzella. Entrambi hanno esordito dal primo minuto in A domenica sera all’Olimpico, ma avevano già debuttato a gara in corso, il portiere con il Torino per sostituire l’infortunato Sorrentino e il terzino a Bergamo nel secondo tempo contro l’Atalanta. Se Alastra già a freddo contro i granata aveva fatto intravedere le sue qualità, chi ha stupito l’altra sera con i giallorossi è Pezzella.

Palermo: condizioni Franco Vazquez da valutare, italo-argentino in dubbio per match vs Bologna

Buttato nella mischia da Iachini ha mostrato freddezza e disciplina tattica con una prova concreta. Dal suo lato giocavano Salah e Maicon, eppure l’esterno non è mai andato in confusione, e quando è sceso sulla fascia l’ha fatto in modo pericoloso. Il classe ’97 è solo uno dei tanti giocatori scovati in giro per l’Italia. Baccin – sottolinea ‘La Gazzetta dello Sport‘ – l’ha scoperto 3 anni fa in Campania nel Monteruscello, grazie ai suoi osservatori. Una stagione negli Allievi Nazionali con cui centra la Final Eight scudetto. L’anno successivo il salto in Primavera. Quest’estate ha firmato il suo primo contratto da professionista fino al 2018 ed è stato aggregato alla prima squadra, anche se non ha fatto mancare il suo apporto ai baby (10 presenze, 2 gol). Il suo territorio, ormai, è quello dei grandi e domenica si gioca una grande possibilità di riconferma col Bologna, in ballottaggio con Rispoli.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy