Palermo: lo spogliatoio è convinto che Zamparini non lascerà e che il nuovo ds…

Palermo: lo spogliatoio è convinto che Zamparini non lascerà e che il nuovo ds…

Le sensazioni dallo spogliatoio rosanero.

9 commenti

Quante volte glielo avremo sentito dire nelle ultime settimane?

Tante. “Sarà l’ultimo anno da presidente, poi lascerò. Non sarò più a capo del Palermo Calcio”. Maurizio Zamparini lo ripete da mesi e mesi. L’ultima volta gli è capitato in occasione della riunione – “ultima della mia carriera“, a seconda del patron – in Lega Calcio.

Senza dimenticare la promessa fatta a un tifoso durante un confronto allo stadio Renzo Barbera. Sì, quella volta in cui, per eludere contestazioni varie anticipò segretamente il suo approdo in Sicilia, salvo poi affermare in diretta tv che la gente di Palermo lo ama e non lo avrebbe mai criticato.

Zamparini: “Solo un tifoso a contestarmi. La gente palermitana mi ama”

Zamparini: “A Palermo mi ringraziano anche se andiamo in B”

Proprio il giorno dopo, alcuni gruppi organizzati della tifoseria diedero vita a una protesta ai cancelli di Boccadifalco, bersagliando l’imprenditore friulano (che già si trovava a Varese) e alcuni giocatori rei – a detta loro – di non dare proprio il 100% in campo.

Già… Zamparini si trovava a Varese e veniva informato continuamente su quanto stesse accadendo al Tenente Onorato. Poche ore prima, come già ricordato, aveva richiesto un intervento di mezz’ora nel corso di una nota trasmissione televisiva per spiegare – col beneficio della diretta – la situazione in seno al club di viale del Fante. In quelle circostanze – siamo all’8 marzo – arrivò anche un annuncio: In settimana mi dimetto, a sostituirmi sarà una figura di spessore del calibro di Trapattoni.

Parole di Zamparini, nulla di accentuato né ingrandito. Quasi venti giorni dopo, nessuna notizia su un’eventuale innesto nei quadri dirigenziali. Innumerevoli le smentite. La prima da parte del principale indiziato, Gigi Simoni.

Simoni: “Io presidente del Palermo? Con Zamparini rapporto ottimo, la piazza rosa…”

Poi il silenzio. Un silenzio che è divenuto frastuono su altri fronti. L’allenatore cambiò: si dimise Iachini, arrivò il suo maestro Walter Novellino che, fin qui, ha ottenuto un punto in due partite.

Palermo: la rivoluzione di Novellino. Torna Gilardino ed è 4-3-3. Gonzalez in forse, tutti i cambiamenti

Ma torniamo alle questioni extra-campo. E a quelle dimissioni annunciate, ma mai presentate; a quel profilo tanto importante, ma tanto misterioso e ombroso. Esiste davvero? Probabilmente sì. Ma esiste anche uno sviluppo della vicenda. Lo spogliatoio rosanero sarebbe convinto che a fine stagione il patron non lascerà, almeno non definitivamente, e che a giugno possa tornare in qualità di ds Rino Foschi (di fatto Gerolin non è più il direttore sportivo del club) per un programma di rilancio. Rumors che circolano solamente da poche ore e che spiegherebbero l’immobilismo recente dell’imprenditore friulano, il quale aveva promesso sussulti immediati appena una ventina di giorni fa.

Le ricerche di eventuali investitori sono state disposte, ad aiutarlo sarà anche Joe Tacopina, presidente del Venezia. Tuttavia, è richiesto del tempo. Entro giugno, Zamparini potrebbe non farcela ad avere un investitore pronto a rilevarlo nella conduzione del club.

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Salvo da Bali - 2 anni fa

    Ma perchè pensate che se arriva un investitore lo fa per amore ? Quelli erano altri tempi, altro calcio che purtroppo è morto e quello che è rimasto è solo business.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Luca Rosanero - 2 anni fa

    Sono daccordo con alcuni di voi; in particolare con TANO, il quale afferma che Zamparini ha per così dire “fiutato” l’affare con il Palermo; da buon imprenditore sin troppo scaltro ha capito l’ampiezza del bacino d’utenza che poteva offrire la quinta città d’Italia… Ed ecco, il gioco è fatto: tutto sta nel crearsi una buona immagine, nonchè una buona opinione su chi lo appoggia “direttamente” (parte della tifoseria organizzata) e su chi ha semplicemente una buona opinione nei suoi riguardi, additandolo come il “salvatore della patria”. La verità, ahimè, è molto meno edificante: ciò che ancora (purtroppo) molta gente non ha capito, o meglio, fa finta di non capire, è che questo personaggio purtroppo fa i suoi interessi! Il Palermo negli ultimi anni è stato mai in deficit durante la gestione “Zamparini”? Sembrerebbe di no; perchè altre società come Chievo, Sassuolo e Atalanta possono permettersi di acquistare certi giocatori mentre noi no?!? Semplice, “qualcuno” ha deciso di seguire una certa politica imprenditoriale! Il Palermo ha un bacino d’utenza che codeste squadre da me citate si sognano! Io spero che Louie15 si sbagli, perchè altrimenti saremmo davvero nei guai, ormai è palese, come dice giustamente lui, che il Palermo è il “divertimento” di Zamparini! Colui che tenta sempre di far fruttare le sue “intuizioni” affinchè possano materializzarsi in plusvalenze delle lui potrà beneficiare! Ma questo è ciò che dico io e per questo può essere (ovviamente) opinabile… La verità è che, di fatto, siamo diventati lo zimbello dell’Italia calcistica e io mi mangio il fegato domenica dopo domenica a vedere questa squadra stare in campo! Novellino… Lui è soltanto l’ennesimo “Yes sir” e nulla più! Zamparini, non gli credo più dal 2008! Il suo “disegno” mi è parso (a mio modesto parere) sin troppo chiaro… Ormai lui (come si è già abbondantemente detto) non investe più, cercando di fuorviare ciò che è la realtà trasformandola in menzogna… Povero Palermo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Louie15 - 2 anni fa

    Zamparini non andrà via MAI da Palermo, non c’è mai stata ombra di dubbio. Continuerà a gestire la società a costo zero, guadagnando personalmente con i movimenti continui di bidoni spacciati per calciatori… per lui è un passatempo, perché pure il suo fare abbili insultando tutti – dai calciatori, passando agli allenatori a finire con i tifosi – è un suo hobby, un modo come un altro per “rilassarsi”. Ne ha bisogno per scaricare i nervi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. nick - 2 anni fa

      diciamo che pure si fa un gran pubbilicità…senza il calcio i giornali e i media di lui non parlerebbero e invece imo spara per fare i titoli

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. nick - 2 anni fa

    Secondo me se rimaniamo in a non se ne va è la solita commedia di quando le cose vanno male

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Noncisicrede - 2 anni fa

    Hai la credibilità di Wanna Marchi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ronemax - 2 anni fa

      Speriamo che la Marchi non si offenda….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. vincenzo palumbo - 2 anni fa

    siamo in una situazione che dire strana e complicata è riduttivo,so soltanto una cosa che se questo signore che tante soddisfazioni ci ha regalato (e grazie alla nostra città tante se ne tolte lui a livello di palanche ) deve rimanere x fare il bene del palermo calcio ben venga , se invece deve ancora farci fare il sangue coca cola e allora spero di tutto cuore che lasci e se ne vada via: personalmente voglio solo il bene della mia squadra e dei miei amati colori, e mai vorrei tornare nell’anonimato calcistico sarebbe troppo triste e brutto vedere il palermo come 20 25 anni fa non ce la farei, e non sono x niente d’accordo con chi la pensa al contrario, rispetto la loro opinione ma non sono d’accordo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TANO - 2 anni fa

      Vedi Vncenzo se tu vai al mercato scegli la mercanzia migliore . Quando Zamparini e’ arrivato a Palermo la societa era in difficolta ma lui da buon impreditore sapeva o ha fiutato bene .Ora tu non penzi che nel mercato delle societa non ci sia un altro Zamparini ? il poblema che molta gente sta aspttando che se ne vada perche non ha fiducia inlui

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy