Palermo-Lazio: quella volta che Novellino criticò Simone Inzaghi dopo una sconfitta. Domenica…

Palermo-Lazio: quella volta che Novellino criticò Simone Inzaghi dopo una sconfitta. Domenica…

Riflettori puntati sul posticipo del Barbera.

Commenta per primo!

Dalla Primavera alla Serie A.

Domenica, nel posticipo della trentaduesima giornata di campionato, sarà la prima di Simone Inzaghi sulla panchina della Lazio. Il giovane tecnico ha preso il posto di Stefano Pioli, esonerato dopo la batosta nel derby contro la Roma. “Il 4-1 subito contro la Roma non è di certo la migliore delle premesse, ma al caval donato del destino non si guarda in bocca. Per i suoi 40 anni non poteva chiedere di meglio: il 5 aprile (giorno del suo primo allenamento nel ritiro di Norcia) avrà d’ora in poi un sapore ancora più dolce – scrive l’edizione odierna de ‘La Repubblica’ -. […] come confidato a mamma Marina, l’idea del debutto non lo fa dormire. A infondergli coraggio, i trofei vinti con la Primavera: due Coppe Italia e una Supercoppa. Ma anche i tanti successi da calciatore, ai tempi della Lazio di Cragnotti. Insomma, chiamatelo pure Inzaghino ma non novellino. Come il Walter che, con la n maiuscola, bagnerà il suo esordio nel massimo campionato”.

Nel 2005 – si legge – i due si trovarono insieme alla Sampdoria. Un rapporto non proprio idilliaco, però. “Doveva dare di più, invece non ci ha aiutato nel momento di difficoltà”, la critica di Novellino nei confronti di Inzaghi dopo una sconfitta contro il Livorno. E proprio contro Monzon, il neo-tecnico della Lazio proverà a conquistare i suoi primi punti in A per provare a fare uscire la sua squadra da un momento tutto fuorché positivo.

Leggi anche: Palermo: Novellino e la rivoluzione dei terzini, Lazaar-Struna verso la panchina

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy