PALERMO-INTER, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

PALERMO-INTER, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

Di Fabrizio Anselmo
.

Commenta per primo!

Di Fabrizio Anselmo

Il Palermo gioca senza alcuna paura contro l’Inter che appena una settimana prima ne aveva fatti 7 al Sassuolo. I rosanero impongono il proprio gioco e imbrigliano i nerazzurri, lasciando la ‘licenza di uccidere’ ai due talenti argentini che spadroneggiano sulla difesa interista. L’ingresso in campo di Belotti sposta ulteriormente gli equilibri a favore dei rosa, ma rimane il rammarico per non aver chiuso l’incontro in una delle tante limpide azioni da gol. Il Palermo c’è.

SORRENTINO 7 il miracolo su Osvaldo a pochi secondi dal fischio finale salva i rosanero da una beffa difficilmente digeribile. Esistono tanti portieri ma pochi numeri uno.

ANDELKOVIC 6,5 insieme a Terzi mantiene la linea difensiva molto alta togliendo ossigeno all’attacco dell’Inter che si ritrova imbrigliato e senza valvola di sfogo. Non a caso Icardi (eroe col Sassuolo) si legge solo nella formazione ufficiale, mentre Osvaldo deve aspettare 94 minuti prima di un’azione limpida da rete.

TERZI 6,5 gioca una partita ordinata, delegando la fase di impostazione a Rigoni. In difesa è preciso e puntuale sugli attaccanti dell’Inter a cui vengono tolti metri fondamentali per tentare dribbling o scambi rapidi,

FEDDAL 6 l’errore in disimpegno che costa la rete del pari non è sufficiente per offuscare una prestazione tutto sommato positiva. Non sarà bello da vedere, ma le sue diagonali sono fondamentali per evitare all’Inter di sviluppare il proprio gioco sulle fasce, e non è poco.

MORGANELLA 6,5 lo svizzero gioca una delle migliori partite con la maglia rosanero. Attento in difesa e presente in attacco, mette in mezzo tanti cross che per forza e precisione avrebbero meritato più fortuna.

BOLZONI 6 fin quando è in campo, ringhia sulle caviglie degli avversari e sporca tutti i palloni rallentando il gioco dell’Inter.

  • BELOTTI (dal 19’ s.t.) 6,5 il suo ingresso in campo cambia il volto al Palermo che si toglie la maschera e cerca la rete della vittoria. Con Belotti, i rosanero aumentano il peso offensivo e spostano il baricentro in avanti alleggerendo anche il compito difensivo della retroguardia.

RIGONI 6,5 dopo due mesi, finalmente, il Palermo sta cominciando a capire come sfruttare Rigoni, e viceversa. Non è né un regista puro né solamente un incontrista ma un giocatore che nell’ingranaggio rosanero può ritagliarsi il proprio spazio.

BARRETO 6 meno propositivo delle altre partite, cerca di garantire copertura prima di tentare la giocata o la conclusione. Solamente giocando così, il capitano rosanero sarà davvero utile alla causa, viceversa rischierebbe di snaturare la propria natura condizionando negativamente il Palermo.

LAZAAR 6 partita attenta in fase difensiva, dove agisce come quarto difensore, ma meno pungente del solito in fase offensiva, dove risente della mancanza di freschezza atletica in seguito al lungo infortunio. Può sicuramente fare di meglio.

  • DAPRELÀ (dal 20’ s.t.) S.V. tocca pochi palloni perché i rosa attaccano dall’altro versante.

VAZQUEZ 7+ una rete fatta d’astuzia e di fortuna (difficile vedere Vidic fare errori del genere), tante giocate illuminanti per la squadra, una traversa a portiere battuto e una discreta pressione sul portatore di palla avversario. Alzi la mano chi non ha rivisto Lamberto Zauli nelle giocate dell’argentino.

  • QUAISON (dal 37’ s.t.) S.V. la personalità non manca.

DYBALA 7 adesso che si è reso conto di non essere una prima punta, l’argentino è sempre uno degli uomini più pericolosi, mettendo in apprensione costantemente le difese avversarie. La rete di Vazquez nasce da un suo colpo di testa sulla trequarti.

IACHINI 7 i rosanero giocano col piglio dei primi della classe e annichiliscono i nerazzurri che pensavano di fare una passeggiata al Renzo Barbera. Il Palermo è a due punti in tre partite, ma con questo spirito sarà difficile per tutte le squadre fare risultato contro i rosa. Con l’ingresso in campo di Belotti, il Palermo cambia marcia e sfiora più volte il colpo del KO, non è proprio possibile trovare una maglia da titolare al ‘gallo’ o anticipare il suo ingresso?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy