Palermo in Serie C, Orlando: “Uno scippo, sistema viziato da conflitti di interesse. Ecco cosa attendo”

Palermo in Serie C, Orlando: “Uno scippo, sistema viziato da conflitti di interesse. Ecco cosa attendo”

La nota diramata dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando a seguito del rigetto della Corte Federale d’Appello della richiesta di sospensiva

La Corte Federale d’Appello ha rigettato la richiesta di sospensiva del Palermo.

Il Tribunale Federale Nazionale  ha condannato nei giorni scorsi il club rosanero alla retrocessione in Serie C per gravi irregolarità amministrative e la Lega B ha scelto di rendere immediatamente esecutivo il provvedimento, dando regolarmente il via ai play-off nelle date prestabilite. Decisione confermata quest’oggi dalla Corte Federale d’Appello. I play-off, dunque, avranno regolarmente inizio nella giornata di domani. L’udienza di secondo grado, ritenuti sussistenti le ragioni d’urgenza, è stata fissata per giovedì 23 maggio.

PALERMO, PLAYOFF AL VIA: RIGETTATA LA RICHIESTA DEL CLUB

Il sindaco del capoluogo siciliano Leoluca Orlando, attraverso una nota, ha espresso il proprio dissenso nei confronti della mancata accettazione della richiesta di sospensiva da parte della CFA:
“Di fronte ad un sistema degli organi giudicanti del calcio viziato da un evidente conflitto di interessi, restiamo in attesa di conoscere se esistono e quali sono gli annunciati provvedimenti del Governo nazionale per evitare che la città e lo sport a Palermo subiscano quello che non può che definirsi uno scippo

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Superpippo - 6 giorni fa

    Orlando adesso ragiona. ma è troppo tardi? Siamo stati crocifissi e traditi da persone che avrebbero fatto meglio a sostenere la squadra. La serie A era alla nostra portata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy