Palermo: il tecnico Novellino alla ricerca della vittoria. Contro l’Empoli cambia il modulo

Palermo: il tecnico Novellino alla ricerca della vittoria. Contro l’Empoli cambia il modulo

Novellino prova a cambiare modulo in vista della partita di oggi pomeriggio contro l’Empoli.

Commenta per primo!

Il Palermo è atteso dalla delicatissima gara contro l’Empoli.

Alla squadra di Novellino servono i tre punti per prendere una boccata d’ossigeno e mantenere a debita distanza Frosinone e Carpi, impegnati rispettivamente nelle sfide contro Fiorentina e Verona. I rosanero quest’oggi, con molta probabilità, scenderanno in campo con un modulo diverso e ovviamente con interpreti differenti rispetto alle passate uscite stagionali. La parola d’ordine – sottolineata più volte ieri in conferenza dal tecnico ex Modena – è maggiore profondità. L’esigenza sarà quella di fare punti e di sfatare quel tabù che ha visto vincere i siciliani solamente una volta contro l’Empoli: stagione 2005-06 con rete di Barzagli. Da quel momento in poi gli azzurri hanno sempre vinto.

Interpreti diversi – Rispetto alla gara con il Napoli ci saranno probabilmente tre novità secondo quanto riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’: Brugman, Trajkovski e Vazquez in versione falso nueve. Gilardino pronto a rendersi utile subentrando a gara in corso.  Novellino non vuole dare punti di riferimento con l’obiettivo di sorprendere.

Modulo – Sarà dunque un 4-1-4-1, con Sorrentino in porta, Struna, Gonzalez, AndelkovicPezzella in difesa e il croato Jajalo che oggi pomeriggio farà da scherma al reparto difensivo con il doppio compito di bloccare le scorribande del trequartista avversario, Riccardo Saponara. Il centrocampo sarà composto da Hiljemark e Brugman centrali, con Trajkovski e Quaison che agiranno da esterni, e infine il ‘MudoVazquez in versione ‘falso nueve‘ per dare meno punti di riferimento alla retroguardia empolese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy