Palermo-Hellas Verona 2-1: settima vittoria dei rosanero, il commento della gara

Palermo-Hellas Verona 2-1: settima vittoria dei rosanero, il commento della gara

Il commento del match

Commenta per primo!

di Claudio Scaglione

La trasferta di Maurizio Zamparini in Sicilia porta bene al Palermo che vince in casa contro l’Hellas Verona di Andrea Mandorlini. Decisiva la rete di Andrea Belotti, subentrato a un sufficiente Mato Jajalo (all’esordio con la maglia rosanero). Di seguito il commento.

Primo tempo – A causa della contemporanea indisponibilità di Maresca e Rigoni (il primo out per un infortunio alla caviglia; il secondo per sindrome virale), Beppe Iachini decide di lanciare dal primo minuto il neo-arrivato Mato Jajalo, schierato accanto a Barreto e Bolzoni. Responsabilità non da poco per il croato classe ’88 che, all’esordio in rosanero, ha il compito di dettare i tempi a centrocampo, fungendo da playmaker. Al netto delle normali difficoltà da ‘prima volta’, l’ex Rijeka non delude tifosi e allenatore che gli ha dato fiducia. La ciurma di Iachini inizia bene il match, sfruttando appieno le fasce in costante proiezione offensiva. Ma all’8′ l’imprevisto. A seguito di un contropiede, l’Hellas Verona guadagna un calcio d’angolo: dalla bandierina va Leandro Greco. In virtù di qualche blocco, Vitiello perde la marcatura su Tachtsidis e l’ex Catania batte di testa Sorrentino (l’uomo sul palo, Franco Vazquez, non può nulla). Il Palermo subisce il colpo, ma alla prima occasione, ecco ristabilita la parità. Al 18′ ci pensa Paulo Dybala a disegnare una punizione precisa a scavalcare la barriera. Il pallone dà un bacio al palo e trafigge l’incolpevole Benussi. Ennesima perla dell’argentino classe ’93, al suo undicesimo centro stagionale. Da lì in poi Barreto e compagni assumono definitivamente il pallino del gioco: i gialloblù si affidano alle ripartenze.

Secondo tempo – I rosanero iniziano la ripresa come avevano concluso la prima frazione. Con Lazaar e Morganella sugli scudi e i due lì davanti che creano grossi problemi alla difesa avversaria. Quella rosa, di difesa, rimane invece inoperante per lunghi tratti della gara, nonostante di fronte ci siano Luca Toni e Nico Lopez. Il punteggio segna 1-1 fino al 79′, quando Andrea Belotti (entrato da nove minuti al posto di un buon Jajalo), raccoglie un cross di Franco Vazquez. Non chiaro se insieme al ‘Gallo’ abbia toccato il pallone anche Marquez. Ma la sostanza non cambia. E’ 2-1 per il Palermo. E quinto gol stagionale per l’ex Albinoleffe.

Settima vittoria – Gli uomini di Iachini amministrano il vantaggio acquisito per gli ultimi minuti, sebbene qualche incursione ad opera di Toni e compagni. 2-1 il finale, è il settimo successo in stagione per il Palermo, il sesto al Barbera, tra le cui mura i rosanero non perdono dal 29 settembre (Palermo-Lazio 0-4). E adesso la classifica si fa interessante. 30 punti a -2 dalla Fiorentina, sesta in graduatoria.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy