Palermo: Gilardino e il suo rapporto con Firenze, il bomber sfida il suo passato

Palermo: Gilardino e il suo rapporto con Firenze, il bomber sfida il suo passato

Riflettori puntati sul numero 11 rosanero.

di Mediagol3, @Mediagol

Due giorni alla sfida della 37esima giornata di Serie A.

Domenica pomeriggio andrà in scena Fiorentina-Palermo. Chi tornerà a calcare il terreno di gioco del Franchi, campo che lo ha visto protagonista con la maglia viola per ben cinque stagioni, è Alberto Gilardino. I rapporti fra il bomber di Biella e Firenze sono rimasti ottimi: poco più di un mese fa, Gila ha aperto anche un locale in città (il Fashion Foodballer) con altri due protagonisti del calcio nostrano, Luciano Spalletti e Daniele Dainelli. Il suo obiettivo, però, rimane quello di trascinare la sua squadra alla salvezza a suon di goal.

L’edizione odierna del ‘Giornale di Sicilia’ punta i riflettori proprio sul numero 11 rosanero e sul suo rapporto con la città toscana. “L’elogio della normalità, assoluta e totale. A Firenze si poteva incontrare Alberto Gilardino con una certa facilità, al supermercato sotto casa, nei ristoranti del centro storico che erano i ritrovi dei calciatori viola o all’ingresso della scuola Kindergarten, dove andava a lasciare o a prendere le figlie. Il bomber è rimasto legatissimo al capoluogo toscano – idem la sua famiglia – dove ha trascorso qualche giorno anche nel corso dell’ultima pausa natalizia e dove non è escluso possa andare a vivere una volta conclusa la carriera agonistica, per la gioia della moglie Alice, che a Firenze stava benissimo. Nelle sue due parentesi nel club gigliato era pienamente inserito nel tessuto cittadino, un bomber senza spocchia, con tanti amici, sempre disponibile a partecipare, come testimonial, a eventi benefici o a sostenere associazioni impegnate nel volontariato – si legge -. Ha ancora tanti contatti nella squadra e nella società viola, i rapporti con i Della Valle sono rimasti, sebbene non fraterni, buoni. Da fiorentino adottivo Gilardino ha anche investito in città con il ristorante ‘Fashion Foodballer’ – che si trova nella centralissima piazza Strozzi e ha preso il posto di una boutique di alta moda – è pieno di cimeli calcistici e di maglie ricercate (quelle di Toni e Dybala, Ronaldo e Ibrahimovic, oltre che quella azzurra di Gilardino dei Mondiali 2006) e si è già ritagliato uno spazio nel cuore degli avventori locali e dei turisti. Gila ha ancora oggi un bell’appartamento a Firenze, nella zona del Salviatino, non lontano dalla collina di Fiesole. In passato l’ha anche affittata a una vecchia conoscenza del popolo rosanero, Amauri, che ci ha abitato con moglie e figli quando ha giocato con la maglia viola. Il feeling con la Toscana del numero 11 del Palermo è totale e s’allarga anche… all’estate. Le spiagge della Versilia, dove possiede una villa, sono tra le sue preferite, da Forte dei Marmi a Marina di Pietrasanta, e spesso festeggia lì il proprio compleanno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy