Palermo-Frosinone 0-0: Niente gol ma spettacolo al “Barbera”. Palo Nestorovski e super Pomini. Commento primo tempo

Palermo-Frosinone 0-0: Niente gol ma spettacolo al “Barbera”. Palo Nestorovski e super Pomini. Commento primo tempo

Primo tempo godibilissimo e sfida che non tradisce le attese. Palermo tonico e propositivo: palo Nestorovski, clamorosa chance per La Gumina e prodigiosa tripla parata di Pomini.

La sfida d’alta quota al “Barbera” tra Palermo e Frosinone catalizza l’attenzione di tifosi ed addetti ai lavori nella trentesima giornata del torneo cadetto.

Snodo fondamentale della stagione per la compagine rosanero, che deve necessariamente aver ragione dei ciociari per mantenere più che mai concrete le proprie chances in chiave promozione diretta.

Tedino opta per il 3-4-1-2. Pomini tra i pali, Dawidowicz, Struna e Bellusci a comporre la linea difensiva, Rispoli e Rolando stantuffi sulle corsie, Jajalo e Gnahoré interni di centrocampo. Coronado libero di svariare tra le linee a supporto del tandem Nestorovski-La Gumina.

Modulo quasi speculare per la capolista del campionato: Maiello e Chibsah dirigono le operazioni in zona nevralgica, Ciano ispira il binomio, complementare e di livello, composto da Ciofani e Dionisi.

I primi venti minuti trascorrono a buon ritmo, la partita è intensa e agonisticamente godibile nonostante non si registrino occasioni di rilievo né da una parte né dall’altra.

Tuttavia il Palermo si mostra piuttosto propositivo: la squadra di Tedino resta corta, alta e sufficientemente aggressiva e prende rapidamente in mano il pallino del gioco.

Il primo vero squillo lo firma Gnahoré con una spizzata velenosa, su cross d’esterno di Bellusci, che chiama Vigorito alla deviazione in corner. Coronado parte da mezzala sinistra ma pare avere gamba e vena idonee a scompensare la densità in fase di non possesso della formazione di Longo. La Gumina taglia spesso senza palla e attacca la profondità, Nestorovski funge da terminale boa, discreta la spinta sulle due corsie con il solito Rispoli e l’intraprendente Rolando.

Chibsah entra duro su Bellusci  e rimedia un giallo.

Il Palermo confeziona una clamorosa palla gol al minuto 33: Gnahoré imbuca perfettamente  in verticale premiando la sovrapposizione di Rispoli sull’assist a rimorchio dell’esterno campano Nestorovski timbra il palo da due passi a Vigorito battuto.

I ciociari rispondono poco dopo: bravo Pomini ad opporsi alla zuccata di Dionisi da distanza ravvicinata.

Il portiere rosanero si traveste da Superman sfoderando una tripla prodigiosa parata: Ciano, Dionisi e Chibsah ci provano in rapida successione ma trovano un muro invalicabile nell’estremo difensore ex Sassuolo. Neanche il tempo di lustrarsi gli occhi che La Gumina spreca un assist col contagiri di Coronado calciando alto da ottima posizione.

Un bel primo tempo si chiude in parità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per mediagol // fine configurazione per mediagol