Palermo: Foschi-Sabatini, i dettagli dell’incontro. Il ds rosa porterà in Sicilia Maurizio Marin

Palermo: Foschi-Sabatini, i dettagli dell’incontro. Il ds rosa porterà in Sicilia Maurizio Marin

Il nuovo direttore sportivo del Palermo compone la sua squadra dirigenziale, c’è anche Marin.

6 commenti

Rino Foschi inizia a comporre il suo team dirigenziale che lavorerà (ufficialmente) a partire dal mese prossimo per conto del Palermo.

In verità, il dirigente romagnolo ha già dato avvio al suo secondo mandato in Sicilia: con Zamparini ha tracciato le linee-guida per il mercato estivo e i primi summit a cui ha preso parte presentandosi quale ds dei rosanero, si sono già tenuti. Ieri, ad esempio, un contatto diretto con Walter Sabatini, non incentrato su Vazquez, ma a proposito di alcuni giovani che i giallorossi hanno sotto contratto (vedi Federico Ricci) o che presto potrebbero avere in organico (vedi Kessié). Non solo Palermo, comunque. Sì, perché Foschi non ha rotto il legame col Cesena, continuerà ad essere un consulente del club bianconero. E con Sabatini, per conto dei romagnoli, ha parlato degli attaccanti Verde, promosso ieri in A con il Pescara, e Pettinari, del difensore Calabresi e dei più giovani Machin e Marchizza.

Foschi: “Ho incontrato Sabatini, ma non per parlare di Vazquez…”

L’obiettivo del dirigente, che a breve compirà 70 anni, è quello di riuscire a fare molto con poco: vale a dire un Cesena competitivo tanto quanto quello messo in pista nella stagione appena conclusa, con un monte ingaggi per la prima squadra di 4,3 milioni di euro, quindi inferiore (di un milione e mezzo) rispetto all’ultimo. Oggi Foschi – scrive il Corriere di Romagna – andrà a Milano e tra gli appuntamenti ce ne dovrebbe essere uno con la Juventus. Il Cesena ha sul taccuino quattro giocatori juventini, tra cui il portiere Alberto Brignoli e il centrocampista Mattia Vitale (nell’ultimo campionato al Lanciano).

Intanto, il 30 giugno scadrà il contratto di Maurizio Marin con il Cesena. Al 99 per cento non ci sarà rinnovo in quanto Foschi vorrebbe portare Marin, suo braccio destro in questi tre anni, con sé a Palermo.

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Luca Delzio - 10 mesi fa

    Di male in peggio… Mi fa ridere per non piangere leggere che continuera’ a lavorare anche per il Cesena e che vuole costruire un Cesena competitivo…con i calciatori e soldi del Palermo immagino…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Claudio Iemmola - 10 mesi fa

      non vedo dove sia il problema.
      Anche Di Marzio è consulente di diverse squadre.
      In ogni caso Foschi è sotto contratto col Cesena fino a fine giugno.
      Da qui ad allora, cosa dovrebbe fare, le vacanze?
      Oppure per accontentare i sempre “intransigenti” e pontificatori tifosi palermitani dovrebbe già dedicarsi anima e corpo a zamparini?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Luca Delzio - 10 mesi fa

      Ma Di Marzio non ha accettato un ruolo di ds fisso in nessuna squadra proprio perche’ fa il consulente ovunque e qua si parla del fatto che sta lavorando solo per costruire un grande Cesena e non un grande Palermo e che il suo intento e il suo lavoro per il Cesena continuera’ oltre il 30 non mi sembra tu sia molto informato .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Luca Delzio - 10 mesi fa

      Ah vuole far fuori Ballardini Cionek e non c’ e’ problema per te? Sembri un tifoso del Cesena e non del Paletmo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Luca Delzio - 10 mesi fa

      Prima di scrivere commenti informati su tutto anche sulla differenza tra consulente e ds …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Luca Delzio - 10 mesi fa

      I ds possono lavorare solo per una societa’ come gli allenatori

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy